Catania e Palermo, due maschietti i primi nati del 2016$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Si chiama Andrea il primo bimbo nato a Palermo, diciannove minuti dopo la mezzanotte, nel reparto di Ginecologia e Ostetricia dell'ospedale Civico. I genitori sono palermitani e risiedono a Roma, dove lavorano entrambi. Ed è sempre un maschietto il primo nato del 2016, a Catania. Si chiama Mattia ed è venuto alla luce alle 00.45 all'ospedale Santo Bambino. I genitori sono entrambi catanesi e la mamma ha 30 anni.
Medici senza frontiere lascia Pozzallo$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Medici senza frontiere annuncia l'uscita dal centro di accoglienza di Pozzallo e la chiusura del progetto di supporto psicologico nelle strutture della provincia di Ragusa. Pozzallo, infatti, "non offre le garanzie minime per una collaborazione efficace", accusa Msf che rinnova l'appello alle autorità italiane "affinché sviluppino risposte concrete e di lungo termine. I bisogni medici e umanitari delle persone piu' vulnerabili, passate attraverso condizioni durissime nel loro viaggio verso l'Europa, devono essere la priorità".
Tecnis, trovato l'accordo per la cassa integrazione$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Tirano una boccata d'ossigeno proprio alla fine dell'anno, i lavoratori della Tecnis. Questa mattina al Ministero del Lavoro a Roma, è stato firmato l'accordo di cassintegrazione per tutti i lavoratori. Il provvedimento è retroattivo a partire dal 21 dicembre 2015. Domani, nel corso di un incontro all'Ufficio provinciale del Lavoro di Catania, sarà stabilita la modalità di applicazione della cassa integrazione per tutti i lavoratori siciliani delle aziende interdette.
Catania, trovato uomo impiccato alla Villa Bellini$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Era nato a Messina, ma da anni risiedeva a Siracusa l’uomo di 63 anni che stamattina è stato ritrovato senza vita all’interno del giardino Bellini di Catania. Sul posto sono intervenuti i carabinieri secondo cui la morte di Michelangelo C. sarebbe avvenuta per suicidio: il suo corpo penzolava da un albero al quale era legato con una corda. Al momento non si conoscono i motivi che hanno indotto l’uomo a compiere il gesto.
In Sicilia sarà un Capodanno senza botti$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Sarà un capodanno senza botti anche in Sicilia. Alcuni dei capoluoghi dell’Isola si adeguano alle ordinanze di circa 800 comuni italiani che prevedono sanzioni pesanti per chi saluterà il nuovo anno lanciando petardi e fuochi d’artificio. Palermo, Catania, Messina, Siracusa, Aci Castello, Gela: questi alcuni dei Comuni che hanno emesso un’ordinanza con cui si vieta il lancio e sparo di fuochi d’artificio, mortaretti, petardi, bombette e oggetti simili. I trasgressori rischiano multe comprese tra 25 e 500 euro.
Sicilia, strade colabrodo: Anas investe 40 milioni$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Anas pubblicherà sulla Gazzetta Ufficiale di domani otto gare d’appalto per complessivi 40 milioni di euro destinati alla manutenzione ordinaria della pavimentazione e della segnaletica orizzontale su tutte le strade statali della Sicilia nel prossimo triennio.
Catania, caso di meningite:
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Una donna di 40 anni affetta di meningite si trova ricoverata all'Ospedale Vittorio Emanuele di Catania. Allarme dopo la diffusione della notizia, ingiustificato secondo Carmelo Iacobello, primario di malattie infettive del nosocomio. "Non c'è alcun motivo di temere contagio", avvisano dal nosocomio.
Porto Empedocle, sbarcati 661 migranti$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Sono terminate intorno alle 12,00 le operazioni di sbarco di 661 migranti (tra cui 103 donne e 12 minori), tratti in salvo dalla nave CP 940 “DATTILO” della Guardia Costiera in sei eventi di soccorso condotti nel Canale di Sicilia su disposizione della centrale operativa del Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera (Centro nazionale di coordinamento del soccorso marittimo, alle dipendenze del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti).
Palermo, arrestata ricercatrice libica accusata di terrorismo$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Una cittadina libica di 45 anni, che da tre anni vive a Palermo, ricercatrice universitaria nell'Ateneo siciliano, è indagata per istigazione a commettere reati di terrorismo. La donna era in contatto con diversi foreign fighters e faceva propaganda per Al Qaeda sul web. Da tre anni la donna vive a Palermo - La donna indagata si chiama Khadgia Shabbi e vive a Palermo da tre anni. E' ricercatrice in Economia e riceve un assegno di duemila euro al mese dall'ambasciata libica. I pm di Palermo le contestano l'istigazione a delinquere in materia di terrorismo aggravata dalla transnazionalità.
Mafia, duro colpo al patrimonio di Messina Denaro$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Un duro colpo al patrimonio riconducibile alla famiglia mafiosa di Castelvetrano è stato inferto dai carabinieri del Ros e del comando provinciale di Trapani, che questa mattina hanno dato esecuzione al sequestro emesso dal tribunale di Trapani a carico degli imprenditori Antonino e Raffaella Spallino, prestanome dell'organizzazione capeggiata dal latitante Matteo Messina Denaro.
I provvedimenti, richiesti dalla Procura distrettuale antimafia di Palermo, hanno interessato le province di Trapani, Palermo e Reggio Calabria, colpendo l'ingente patrimonio accumulato dai due imprenditori, per un valore complessivo di 10 milioni di euro.
Advertisement
Advertisement