Tenta il suicidio ma viene salvato dal magistrato$
Web
di Redazione
Un trentenne di Gela ha minacciato di lanciarsi dal secondo piano del Palazzo di Giustizia di Caltanissetta, ma forze dell’ordine e magistrati lo hanno fermato. E’ successo oggi intorno alle 15.30. Il motivo del gesto, che è sembrata più una forma di protesta per attirare l’attenzione sul suo caso, sarebbe stato il sequestro di un’attività commerciale intestata all’uomo.
Trapani, 36 denunce per frodi su fondi agricoli$
Web
di Redazione
La Guardia di Finanza di Castelvetrano (Tp) ha denunciato 36 persone per falso e truffa aggravata per frodi su fondi destinati all'agricoltura. Le indagini sono cominciate dopo la denuncia di un cittadino della Valle del Belìce che aveva deciso di riavviare la sua impresa agricola. Quando ha presentato le istanze per l'ottenimento degli aiuti comunitari ha scoperto che alcuni suoi terreni erano già condotti da un'altra ditta a lui sconosciuta.
Ucciso il fratello dell'ex sindaco di Belmonte$
Web
di Redazione
Antonino Di Liberto, 49 anni, è stato ucciso con colpi d'arma da fuoco a Belmonte Mezzagno, un paese a 20 chilometri da Palermo. Il cadavere dell'uomo è stato trovato riverso nell'auto parcheggiata in via Umbria, nei pressi dell'abitazione della vittima, con il finestrino infranto dai proiettili. L'uomo è fratello dell'ex sindaco del paese Pietro Di Liberto; all'impresa per la quale lavorava come ingegnere era stato revocato un appalto dell'Enel perché ritenuto, secondo la Prefettura, legato da vincoli di parentela ad ambienti mafiosi. Le indagini sono condotte dai carabinieri.
Basile nuovo capo della squadra mobile di Catania$
Web
di Redazione
"Il mio impegno è assicurato, spero di mantenere il solco dei risultati del mio predecessore. Io ho occhi e orecchie aperti alle esigenze della città a ai filoni investigativi indicati dalla Procura". Così Marco Basile, nuovo capo della squadra mobile di Catania, arrivato dallo stesso incaricato svolto a Cagliari, che è subentrato ad Antonio Salvago, che dirige quella di Napoli.
Operazione antimafia a Palermo, 4 arresti$
wEB
di Redazione
Quattro arresti sono stati eseguiti della polizia di Stato, contestualmente ad altre dieci misure cautelari, nel corso dell'operazione denominata 'Cuci e Scuci', nei confronti di imprenditori e funzionari del Provveditorato Opere Pubbliche di Palermo accusati di corruzione, falso in atti pubblici e truffa aggravata ai danni dello Stato. I provvedimenti sono stati emessi dal gip del Tribunale di Palermo, su richiesta della Procura della Repubblica.
Lavoro a rischio, precari sul tetto del Teatro Massimo-Bellini$
Web
di Redazione
I lavoratori precari del Teatro Massimo Bellini di Catania stanno protestando sul tetto del vicino Teatro Sangiorgi, attirando l'attenzione con i loro fischietti, perché senza stipendio a causa dei contratti a tempo scaduti. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco con un materasso gonfiabile. La circolazione veicolare nella zona è bloccata. Sul posto anche il segretario regionale Snalv Confsal Antonio Santonocito che ha dato notizia della protesta.
Rubavano merce destinata ai poveri: arrestati dipendenti supermercato$
Web
di Redazione
Tre dipendenti della Sma di Pantano d'Arci e un loro complice sono stati denunciati dai carabinieri di Catania per appropriazione indebita. I quattro sono stati bloccati mentre da un autocarro scaricavano prodotti che erano stati devoluti dalla Sma, parte lesa nelle indagini, ad una associazione di volontariato: il gruppo Vincenziano di Lentini (Siracusa).
Messina, confiscato patrimonio a famiglia mafiosa$
Web
di Redazione
LA Dia di Messina, insieme al Centro Operativo Dia di Catania, ha eseguito, su disposizione della sezione Misure di Prevenzione del Tribunale, la confisca del patrimonio di Antonino Smiriglia, un imprenditore di Sant'Agata di Militello (Me) che opera nel settore del movimento terra e della produzione del calcestruzzo, ritenuto vicino alla famiglia mafiosa di Mistretta.
Catania, il Vittorio Emanuele diventerà un museo$
Web
di Redazione
“L’ospedale Vittorio Emanuele II di Catania diventerà un grande polo museale. Non è detta l’ultima parola, ma abbiamo già avviato una serie di colloqui con l’università e il Comune e riteniamo che quella possa essere la scelta migliore”. L’anticipazione arriva dal presidente della Regione Nello Musumeci.
Sicilia, in arrivo piogge e temperature basse$
Web
di Redazione
Il tempo di una breve tregua soleggiata e più calda, ecco che le condizioni meteo tornano a peggiorare. E’ in arrivo una nuova perturbazione atlantica a partire dalle regioni settentrionali. I primi fenomeni sono attesi giovedì sera, ma sarà venerdì che gran parte del Nord Italia sarà colpito da acquazzoni e temporali.
Advertisement
Advertisement