Nuovi morti sui barconi della speranza$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Nuove vittime nel naufragio di un gommone nel canale di Sicilia. Cinque cadaveri sono stati recuperati durante l'intervento di soccorso a un gommone semiaffondato compiuto dalla fregata Zeffiro, dalla corvetta Urania e da un elicottero EH101 decollato da Lampedusa, in cooperazione con la nave mercantile Genmar Compatriot (Bermuda).
Immigrati, in Sicilia sbarchi senza fine$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Continuano senza sosta le attività di soccorso da parte delle unità della Marina Militare impegnate nel dispositivo aeronavale Mare Nostrum. Ieri - precisa la stessa Marina Militare - cinque interventi di salvataggio hanno portato al recupero di 749 migranti tra cui 100 donne, 61 minori ed un neonato.
Di Matteo contro Napolitano:
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Il pm Antonino Di Matteo non usa mezzi termini durante il suo intervento alla commemorazione per il 22esimo anniversario della strage di via D’Amelio a Palermo. “Non si può assistere in silenzio al tentativo di trasformare il pm in un burocrate sottoposto alla volontà del proprio capo". Il pm non fa un diretto riferimento a Napolitano ma il riferimento al capo dello Stato è chiaro, infatti il presidente della Repubblica è anche chiamato a presiedere il Consiglio superiore della Magistratura.
Immigrati, sbarcano in seicento: 19 morti nella stiva$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Un barcone con circa seicento immigrati è stato intercettato a sud di Lampedusa. A bordo vi sarebbero almeno 19 persone morte. Un uomo è deceduto durante le operazioni di soccorso. Due profughi sono stati portati in ospedale a Palermo. Gli immigrati sono stati soccorsi e tirati a bordo di un mercantile dirottato nella zona. Secondo quanto emerso, le vittime sarebbero decedute nella stiva per le esalazioni prodotte dal motore del barcone.
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
“L’Eni non ha nessuna intenzione di andarsene dalla Sicilia né da Gela“. Lo ha affermato l’amministratore delegato della società petrolifera Claudio Descalzi a margine della visita del presidente del Consiglio Matteo Renzi in Mozambico. Descalzi ha aggiunto che l’Eni ha “intenzione di investire nell’area circa 2 miliardi in diversi progetti”.
Via D'Amelio, il giorno del ricordo$
di Salvo Emanuele
Ventiduesimo anniversario della strage di Via D’Amelio nella quale persero la vita il Giudice Paolo Borsellino ed i cinque agenti della scorta Emanuela Loi, Agostino Catalano, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina.
Smaltimento rifiuti, arrestati 4 imprenditori e un 1 imprenditore $
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Un funzionario pubblico e quattro imprenditori, accusati a vario titolo di corruzione nell'ambito dei procedimenti amministrativi volti al rilascio e rinnovo delle autorizzazioni per lo smaltimento dei rifiuti, sono stati arrestati questa mattina nel corso dell'operazione Terra Mia condotta dalla Polizia di Stato. Il provvedimento è stato emesso dal Gip, su richiesta della Procura della Repubblica di Palermo. L'indagine, iniziata nel 2011 e protrattasi per due anni.
Gel,a uccide la moglie: incastrato dopo 27 anni$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
I carabinieri e la procura di Gela ritengono di aver fatto luce, dopo 27 anni, sulla misteriosa scomparsa di una donna che il marito avrebbe ucciso, occultandone il cadavere, e spacciandone la sparizione come allontanamento volontario. Il presunto assassino, Vincenzo Scudera, 56 anni, che oggi vive a Pesaro, è stato arrestato su ordine del gip per omicidio premeditato e aggravato.
Provenzano, peggiorano condizioni di salute: chiesta alimentazione forzata$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Peggiorano le condizioni di salute del boss mafioso Bernardo Provenzano. I medici dell'ospedale San Paolo di Milano, in cui il capomafia detenuto al 41 bis è ricoverato, hanno chiesto al figlio Angelo, nominato amministratore di sostegno del padre, incapace di intendere e di volere, di esprimere il consenso alla peg, una tecnica di alimentazione forzata.
Crocetta rassicura: "Sulla situazione Eni, pieno appoggio del Governo"$
Web
di Gaetano Russo
"Dalla settimana prossima si apriranno due tavoli tecnici: uno sulla raffinazione in generale e uno specifico sulla Sicilia, è una cosa importante che abbiamo ottenuto oggi". Arrivano le prime notizie dal governatore della Sicilia, Rosario Crocetta, al termine di un incontro al ministero dello Sviluppo Economico, sul futuro dello stabilimento di Gela.

 |  1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 326 327 328 329 330 331 332 333 334 335 336 337 338 339 340 341 342 343 344 345 346 347 348 349 350 351 352 353 354 355 356 357 358 359 360 361 362 363 364 365 366 367 368 369 370 371 372 373 374 375 376 377 378 379 380 381 382 383 384 385 386 387 388 389 390 391 392 393 394 395

Advertisement
Advertisement