Tunisino precipita da un immobile e muore$
Web
di Redazione
Un tunisino di 39 anni è morto ad Alcamo (Tp), precipitando dalle scale di un fatiscente immobile, confiscato e assegnato al Comune, che l'uomo aveva occupato abusivamente assieme ad alcuni connazionali. La vittima, come hanno ricostruito i carabinieri, pare avesse assunto degli stupefacenti e, mentre stava scendendo le scale, prive di corrimani, avrebbe perso l'equilibrio finendo rovinosamente sul pianerottolo. Soccorso dal 118, è morto poco dopo il ricovero in ospedale.
Catania, arrestati padre e figlio per spaccio di droga$
Web
di Redazione
I carabinieri di Catania hanno arrestato padre e figlio per spaccio di droga a Picanello. Giuseppe e Anthony Nastasi, rispettivamente di 45 e 19 anni, si muovevano tra le vie Tartini e Maria Gianni. Il padre ricopriva il ruolo di vedetta, pronto a dare l’allarme dell’eventuale arrivo di forze dell’ordine, mentre il figlio gestiva la clientela prendendo di volta in volta le ordinazioni per poi allontanarsi a piedi, tornare sul posto e cedere la droga. I militari prima hanno fermato un cliente con in tasca 11 dosi di marijuana appena acquistate, poi hanno ammanettato i pusher che, perquisiti, avevano addosso la banconota da 50 euro appena incassata.
Si grida al miracolo ad Agira: suda la statua del Santo Patrono$
Web
di Redazione
Nonostante la cautela della chiesa, che non ha rilasciato dichiarazioni, ad Agira (Enna) si grida già al miracolo, sulla presunta "sudorazione" della statua di San Filippo, patrono della cittadina. Il busto ligneo, che si si trova nella sacrestia della Reale abbazia nelle ultime ore avrebbe cominciato a sudare. Un fenomeno che si sarebbe ripetuto più volte ed è stato ripreso in un video che testimonia la sudorazione del volto del santo.
Palermo, alunno disabile picchiato: denunciato minorenne$
Web
di Redazione
Uno studente palermitano di 13 anni, con problemi di autismo, che frequenta un istituto tecnico a Palermo, ieri, durante le ore di lezione è stato picchiato da un altro studente, di 15 anni. Un'aggressione per futili motivi, come hanno accertato i carabinieri, che ha provocato ecchimosi ed escoriazioni alla vittima: ferite guaribili in sette giorni. L'aggressore è stato denunciato per lesioni personali. Le indagini dei militari sono coordinate dalla procura del tribunale per i minorenni.
Paternò, ragazzo investito da treno: è in fin di vita$
Web
di Redazione
Un ragazzo di circa 17 anni è stato investito a Paternò (Catania) da un treno della Ferrovia Circumetnea ed è stato ricoverato nell’ospedale Cannizzaro di Catania in condizioni disperate. E’ accaduto stamane in contrada Giaconia. Non si conoscono né la dinamica dell’incidente, né le generalità del ragazzo: non aveva documenti ma solamente un telefono cellulare.
Sindaco di Enna,
Web
di Redazione
Divieto assoluto a Enna, 27 mila abitanti, all'utilizzo per uso potabile dell'acqua. Lo stabilisce un' ordinanza del sindaco, Maurizio Di Pietro, a seguito di una nota dell'Asp che ha riscontrato un colore non limpido delle risorse idriche. I prelievi sono stati effettuati il 17 settembre e fino a nuova comunicazione è stato imposto il divieto.
Truffa a UE, sequestri per 5 milioni ad imprenditori agricoli$
Web
di Redazione
I finanzieri del nucleo di polizia economico-finanziaria di Palermo, al termine di indagini coordinate dalla Procura di Termini Imerese, hanno sequestrato immobili, aziende e disponibilità finanziarie del valore di oltre 5 milioni di euro a tre imprenditori agricoli di Valledolmo (Pa) Rosario, Vincenzo e Giuseppe Randazzo e a un agronomo di Lascari (Pa) Nico Cirrito. Il provvedimento disposto dal gip riguarda le ipotesi di truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, falso, frode fiscale, riciclaggio e malversazione ai danni dello Stato.
Catania, raid nel quartiere San Giorgio: sequestrate armi e droga$
Web
di R
Scoperto un deposito di armi e droga nel quartiere San Giorgio a Catania: in manette è finito il pluripregiudicato Rosario Zagame, di 46 anni. Zagame è stato notato ieri sera dall’equipaggio di una volante della polizia che lo ha incrociato in via Santa Maria delle Salette, nel rione San Cristoforo. Il pregiudicato, noto agli agenti, alla vista della pattuglia ha allungato il passo, come se volesse evitare di essere fermato.
Diciotti, nessun ordine formale al blocco dello sbarco$
Web
di Redazione
Nessun ordine formale venne impartito per il blocco della nave Diciotti e per lo sbarco, dopo dieci giorni, dei migranti soccorsi ad agosto nelle acque di Malta. Un altro punto critico, dopo quello della competenza, affiora nell'inchiesta del tribunale dei ministri su Matteo Salvini, accusato di sequestro di persona aggravato. La ricostruzione della "catena di comando" si sta confrontando con il problema dell'omissione: nessuno avrebbe fermato con disposizioni chiaramente formulate la nave militare.
Palermo, investe vigile e poi scappa: fermato$
Web
di Redazione
Un uomo di 41 anni, senza patente e senza assicurazione, ha investito un vigile urbano con il proprio scooter dopo essere stato fermato per eccesso di velocità in viale Diana, a Palermo, da una pattuglia in servizio con l'autovelox; l'agente è stato trasportato a Villa Sofia mentre gli altri colleghi nel frattempo sono riusciti a bloccare l'uomo che era fuggito, portandolo nel comando di via Dogali.
Advertisement
Advertisement