Catania, crolla tetto di abitazione: donna salvata dalle macerie$
Web
di Redazione
Una 82enne è stata estratta viva da agenti di polizia e vigili del fuoco dalla sua abitazione, nel rione Fossa della Creta di Catania, dopo il crollo del tetto della casa. La donna era a letto. Non ci sono altre persone coinvolte. L'anziana è stata trasferita al pronto soccorso del 'Vittorio Emanuele' di Catania. Non avrebbe riportato ferite gravi. Le cause del cedimento sarebbero da ricercare nelle abbondanti piogge cadute in città nelle ultime 24 ore. Sulla Sicilia orientale vige anche per oggi l'allerta meteo 'arancione' diramato dalla Protezione civile.
Siracusa, infiltrazioni in basilica: stop alle Messe$
Web
di Redazione
Le cattive condizioni meteo che da giorni imperversano a Siracusa hanno provocato l'infiltrazione di acqua piovana che ha raggiunto l'altare maggiore del santuario della Madonna delle Lacrime, proprio sulla teca che ospita il quadretto del Cuore immacolato di Maria che nel 1953 lacrimò. Oggi non è stato possibile celebrare la messa sull'altare, inibito ai tanti pellegrini.
Donna uccisa a Ragusa, fermato il marito$
Web
di Redazione
La svolta nelle indagini è arrivata a 30 ore dall'omicidio di Maria Zarba, la donna di 66 anni trovata l'altro ieri sera con il cranio fracassato nella sua casa nel centro di Ragusa. La squadra mobile della Questura, su provvedimento della Procura, ha fermato il marito Giuseppe Panascia, 74 anni, ex tecnico di un istituto superiore, per omicidio volontario. Sarebbe stato lui, secondo l'accusa, ad avere colpito violentemente più volte la donna con un oggetto contundente particolarmente duro, procurandole anche un esteso trauma cranico.
Inviato proiettile in busta al Pm di Caltanissetta $
Web
di Redazione
Una busta con un proiettile indirizzata al procuratore capo di Caltanissetta, Amedeo Bertone, è stata intercettata al Palazzo di giustizia della città nissena. Il magistrato è titolare di diverse inchieste delicate come quella sul cosiddetto 'sistema Montante' e sulle stragi di Palermo. Sull'episodio ha aperto un'inchiesta la Procura di Catania, competente per territorio.
Sgominata filiera della marijuana, 20 arresti. Coinvolti 2 poliziotti e 1 carabiniere$
Web
di Redazione
Scoperta una banda di ventuno coltivatori di marijuana nelle campagne di Scordia. A finire in manette anche due poliziotti e carabiniere. Si tratta dell'assistente capo della polizia Matteo Oliva, di 46 anni, ritenuto uno dei dirigenti e tra gli organizzatori della banda, e il carabiniere Stefano Cianfarani, di 49 anni, indicato come organico al gruppo. I due, indagati anche per corruzione per un atto contrario ai propri doveri, sono stati portati in carcere.
Chiavetta usb esplosiva: ferito agente di Polizia a Trapani$
Web
di Redazione
Un ispettore di polizia della sezione di pg della Procura di Trapani, Gianni Aceto, è rimasto gravemente ferito alla mano sinistra mentre stava inserendo una chiavetta usb in un computer. La chiavetta, che secondo i primi accertamenti conteneva esplosivo, contenuta in un plico, era stata inviata ad un avvocato che, insospettitosi, la ha, a sua volta, consegnata alla polizia. L'agente è rimasto gravemente ferito a tre dita della mano sinistra.
Arrestato imprenditore a Palermo per reati tributari $
Web
di Redazione
I finanzieri del nucleo di polizia economico-finanziaria di Palermo, su disposizione del gip di Termini Imerese, hanno arrestato e portato in carcere Giuseppe Salamone, 49 anni, a capo della Salamone Group srl, azienda che si occupa di autotrasporti, accusato di reati tributari e di trasferimento fraudolento di valori. La gdf gli ha sequestrato i proventi delle frodi fiscali, circa 1,5 milioni di euro, vincolando conti correnti, immobili, automezzi e quote societarie di 4 imprese e nella disponibilità di altri 6 indagati.
Busta con proiettile inviata a Claudio Fava$
Web
di Redazione
Una busta contenente un proiettile calibro 7,65 è stata recapitata al presidente della commissione regionale Antimafia Claudio Fava. La Digos ha già provveduto al sequestro e ad avviare le indagini. La busta è arrivata in commissione Antimafia, gli uffici si trovano al piano basso di Palazzo dei Normanni, sede dell'Assemblea siciliana, assieme ad altra corrispondenza. Ad aprire il plico sono stati alcuni collaboratori di Claudio Fava, che hanno immediatamente avvertito la Digos.
Tentata truffa subito dopo il terremoto, due denunce$
Web
di Redazione
Fingendosi sordomute e indossando falsi cartellini di una sedicente associazione umanitaria per persone portatrici di handicap e per bambini poveri, avrebbero approfittato della paura dei fedeli riuniti la sera del 6 ottobre scorso nello stadio di Biancavilla (Ct) a pregare dopo il terremoto della notte precedente per chiedere loro offerte di denaro. E' accaduto durante una celebrazione religiosa organizzata dopo la forte scossa della notte precedente.
Omicidio Mirarchi, arrestato colpevole$
Web
di Redazione
Un bracciante agricolo e vivaista di Marsala, Nicolò Girgenti, 47 anni, è stato condannato all'ergastolo, dalla Corte d'assise di Trapani per l'omicidio, in concorso con ignoti, del maresciallo capo dei carabinieri Silvio Mirarchi. Il sottufficiale fu ferito a morte con un colpo di pistola la sera del 31 maggio 2016 nelle campagne di contrada Ventrischi, nell'entroterra di Marsala, mentre con un altro carabiniere, l'appuntato Antonello Massimo Cammarata, era impegnato in un appostamento - per contrastare furti in campo agricolo - nei pressi di una serra in furono, poi, scoperte 6 mila piante di marijuana. Sette sarebbero stati, secondo gli inquirenti, i colpi di pistola esplosi da almeno due persone contro i due militari.
Advertisement
Advertisement