Stato-Mafia, Napolitano non potrà essere teste del processo$
Flickr
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Il capo dello Stato Giorgio Napolitano non potrà essere ascoltato dal tribunale di Palermo nell'ambito del processo sulla presunta trattativa tra Stato e mafia agli inizi degli anni Novanta sui contenuti delle sue telefonate con Nicola Mancino.
Tali intercettazioni telefoniche sono state fatte distruggere dopo un pronunciamento in materia da parte della Corte costituzionale.

Vittoria, deceduto muratore che si diede fuoco per evitare lo sfratto$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
E' morto all'ospedale Cannizzaro di Catania Giovanni Guarascio, il muratore disoccupato di Vittoria che il 14 maggio scorso si era dato fuoco nel tentativo di opporsi allo sfratto dalla sua abitazione, venduta all'asta dalla banca per un debito di 10.000 euro.
Aeroporto Comiso, iniziato il conto alla rovescia per il primo volo$
Flickr
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Tutto pronto a Comiso per l'inizio delle attività aeroportuali: il count-down per l'apertura del nuovo scalo è iniziato e proseguo con tappe ben definite. Mercoledì alle 16, presso la sede dell'Enac, verrà consegnato il decreto di autorizzazione dello scalo. Il 30 maggio l'apertura ufficiale.
Licata, imprenditore scomparso: due gli indagati$
Web
di Carlo Galati (Twitter: @carlogalati)
Sono due le persone accusate dell'omicidio di Giovanni Brunetto, il bracciante agricolo scomparso il 7 maggio scorso. Alla base del delitto ci sarebbero problemi legati a un debito contratto dai due presunti assassini nei confronti di Brunetto.
Crocetta sponsorizza Bianco, Caserta attacca:
Flickr
di Carlo Galati (Twitter: @carlogalati)
Durante un incontro sul rilancio dell'Etna Valley, organizzato da Casa Catania, è intervenuto anche Rosario Crocetta, presidente della Regione Sicilia che ha sponsorizzato Enzo Bianco. Uno dei candidati sindaco, Maurizio Caserta, attacca: "la Regione non deve schierarsi".
Maxi frode nel settore turistico: l'operazione SoleMare porta a galla fatture false per 10 milioni di euro In Sicilia $
Emissione di fatture false per circa 10 milioni di euro, con l’obiettivo di giustificare costi inesistenti. È quanto emerso durante l’Operazione “SoleMare”, condotta dal Nucleo Antifrode della Direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate della Sicilia nei confronti di una società che opera nel settore turistico.
Palermo, poliziotto spara al figlio di 7 anni: poi si suicida$
Flickr.com
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Tragedia familiare nel Palermitano, a Misilmeri. Un poliziotto di 38 anni ha sparato con la pistola d'ordinanza al figlio di sette anni e si è poi suicidato. Il bambino, che ha ferite alla testa, è in gravissime condizioni all'ospedale civico di Palermo. I medici lo sottoporranno ad un intervento chirurgico per tentare di salvarlo.
Palermo, maxi-operazione antiriciclaggio$
Flickr
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
La Guardi di Finanza ha effettuato a Palermo 34 arresti e 85 perquisizioni nell'ambito di un'inchiesta per associazione per delinquere finalizzata al riciclaggio e abusiva attività finanziaria. Tra le persone coinvolte un magistrato del Tar del Lazio, Franco Angelo Debernardi, che è stato arrestato, commercialisti e funzionari di banca. In manette anche due carabinieri, che avrebbero offerto un significativo apporto in illecite operazioni di cambio valuta.

Palermo, tragedia per gelosia: uccide a colpi d'ascia moglie e amica, poi si suicida $
Flickr.com
di Carlo Copani
Gabriel Dimitro, questo è il nome del cittadino dell'est Europa, di 35 anni, che, oggi pomeriggio, si e' buttato sotto un treno in corsa a Palermo. Dietro al folle gesto, si nascondeva tuttavia una veritá ben più agghiacciante, scoperta poche ore dopo dagli inquirenti: l'uomo, prima di togliersi la vita, ha ucciso la moglie, Micaela Gauril, 34 anni, connazionale, e una polacca non ancora identificata.
Palermo, uccide la moglie e un'amica per poi sucidarsi$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Un romeno che nel primo pomeriggio si è suicidato a Palermo buttandosi sui binari del treno, aveva prima ucciso la moglie, una romena, e un'altra donna, un'amica polacca, trovate solo più tardi in un appartamento in via Di Marco. L'amica aveva il cranio fracassato. La moglie aveva la testa avvolta in un sacchetto di plastica e ferite da arma da taglio.

 |  1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 326 327 328 329 330 331 332 333 334 335 336 337 338 339 340 341 342 343 344 345 346 347 348 349 350 351 352 353 354 355 356 357 358 359 360 361 362 363 364 365 366 367 368 369 370 371 372 373 374 375 376 377 378 379 380 381 382 383 384 385 386 387 388 389 390 391 392 393 394 395

Advertisement
Advertisement