Pachino, rapinarono centro scommesse: arrestati$
Web
di Redazione
Agenti del commissariato di Pachino (SR) hanno eseguito un'ordinanza del gip di arresti domiciliari nei confronti di Cirinnà Salvatore Cirinnà, 23 anni, e Carmelo Cavarra, di 21, accusati di aver rapinato l'11 gennaio scorso un centro scommesse.
Sequestra un tassista puntandogli una pistola alla testa: arrestato$
Web
di Redazione
I carabinieri di Aci Castello hanno arrestato un 57enne francese per tentata rapina aggravata a un tassista. Ieri sera il tassista, tramite radiotaxi, riceve una chiamata per prelevare una persona in via Messina a Catania da accompagnare ad Aci Castello. Il 57enne francese entra in auto e inizia il viaggio, ma dopo avere percorso alcuni chilometri sulla Statale 114, estrae una pistola, la punta alla testa del conducente minacciandolo di forzare l’andatura e di cambiare destinazione: Messina.
Bimbo morto all'ospedale di Acireale, aperta un'inchiesta$
Web
di Redazione
La Direzione strategica dell’Asp di Catania, immediatamente dopo aver appreso la tragica notizia di un bimbo nato morto nell’ospedale di Acireale, ha inviato questa mattina il dirigente responsabile dell’Uos qualità e rischio clinico e un dirigente medico della Direzione sanitaria, avviando così le verifiche interne su quanto accaduto.
Muore carbonizzato all'interno dell'auto$
Web
di Redazione
Un 47enne, Giulio Sebastiano Calogero, è morto carbonizzato la notte scorsa a Catania all’interno dell’auto che guidava, una Fiat Punto. La macchina ha preso fuoco dopo un incidente stradale autonomo sull’asse dei servizi, nei pressi dello svincolo per San Giuseppe la Rena. L’uomo è stato riconosciuto da familiari. I vigili del fuoco hanno spento l’incendio, la polizia ha avviato indagini.
Catania, al Garibaldi nuova aggressione a due medici$
Web
di Redazione
Nuovo episodio di violenza in un ospedale catanese: due medici sono stati aggrediti al Garibaldi-Nesima ieri pomeriggio. Ad assalirli nel reparto di Otorinolaringoiatra è stato un paziente, che ha provocato ai due varie contusioni.
Lampedusa ricorda le vittime del naufragio del 2013$
Web
di Redazione
Una folla di cittadini, rappresentanti di associazioni, forze dell'ordine, istituzioni, ma soprattutto circa 500 studenti provenienti da scuole ed istituti italiani ed europei, indossando la maglietta #iosonopescatore hanno dato vita al corteo che partendo da piazza Castello arriverà alla Porta d'Europa a Lampedusa per ricordare le 366 vittime del naufragio del 3 Ottobre 2013.
Migranti, ancora sbarchi a Lampedusa$
Web
di Redazione
Due barchini, con a bordo 15 e 16 tunisini, sono stati avvistati stanotte, a poca distanza dalla costa di Lampedusa, da una motovedetta della Guardia di finanza che li ha guidati in porto. In poco più di 24 ore, a partire da sabato sera, si sono registrati complessivamente 11 approdi di migranti sull'isola. Intanto, cinquanta immigrati hanno già lasciato Lampedusa con un pattugliatore della Guardia di finanza che arriverà a Porto Empedocle (Ag).
Acireale, crolla tetto in una scuola ed è allarme edifici$
Web
di Redazione
Giù un controsoffitto all’interno dell’Istituto comprensivo Giuseppe Fanciulli di Acireale. Il solaio fortunatamente è caduto di notte, fuori dall’orario scolastico, senza ferire alunni. “L’incidente avvenuto nella scuola elementare e dell’infanzia di corso Italia – dice il Codacons – conferma l’allarme sulla sicurezza lanciato solo pochi giorni fa dalla nostra associazione. L’episodio dimostra che le scuole siciliane cadono letteralmente a pezzi, e necessitano di interventi urgenti di messa in sicurezza”.
A Messina sbarcati migranti dalla Ocean Viking$
Web
di Redazione
Sono stati sbarcati a Messina i 182 migranti a bordo dalla Ocean Viking, la nave di Sos Mediterranée e Medici senza frontiere. I profughi, tra cui numerose donne e una decina di bmbini uno dei quali di soli otto giorni, erano stati soccorsi la settimana scorsa al largo delle coste libiche. La decisione di indicare Messina come porto sicuro è stata presa dal Viminale dopo che la Commissione europea ha raggiunto un accordo sulla redistribuzione dei migranti in cinque paesi dell'Ue.
Mafia rubò Caravaggio e provò a trattare$
Web
di Redazione
La Natività, il capolavoro di Caravaggio rubato a Palermo nell'ottobre 1969, era finito in mano alla mafia. Prima di rivenderlo a un mediatore d'arte svizzero il boss Gaetano Badalamenti cercò di avviare una trattativa con il parroco dell'Oratorio di San Lorenzo, Rocco Benedetto, dichiarandosi pronto a restituire la tela in cambio di denaro.

 |  1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 326 327 328 329 330 331 332 333 334 335 336 337 338 339 340 341 342 343 344 345 346 347 348 349 350 351 352 353 354 355 356 357 358 359 360 361 362 363 364 365 366 367 368 369 370 371 372 373 374 375 376 377 378 379 380 381 382 383 384 385 386 387 388 389 390 391 392 393 394 395

Advertisement
Advertisement