Uccise la figlia per vendetta verso la moglie: condannato all'ergastolo$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Roberto Russo, il 50enne che tre anni fa uccise, accoltellandola mentre dormiva nel suo letto, la figlia di 12 anni, ferendo gravemente un'altra figlia, allora 14enne, per punire la moglie che non voleva riallacciare la loro relazione, è stato condannato all'ergastolo dalla Corte d'Assise di Catania. Accolta la richiesta della Pm Agata Santonocito.
Boss di Bagheria voleva uccidere la figlia per relazione con carabiniere$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
La figlia del boss mafioso di Bagheria, Pino Scaduto, arrestato oggi in un'operazione antimafia, avrebbe avuto una relazione con un maresciallo dei carabinieri e per questo il mafioso avrebbe ordinato al figlio di ucciderla. "Tua sorella si è fatta sbirra", diceva il boss al figlio. Ma il giovane, 30 anni, temeva di finire in carcere.
Berlusconi concluderà il tour per le regionali a Palermo e Catania$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Silvio Berlusconi, dopo il 1 novembre a Palermo, sarà l’indomani a Catania per un incontro elettorale a sostegno del candidato del centrodestra a presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci. L’incontro si terrà alle 18 nel centro fieristico Le Ciminere. Quello di giovedì sarà il ritorno dopo nove anni a Catania del leader di Forza Italia per una campagna elettorale.
Renzi a Catania:
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
"A tutti quelli che dicono che bisogna dare un segnale e votare a sinistra in Sicilia, voglio dire che il 6 novembre, se ci si sveglia con un presidente di destra è perché a forza di scegliere la sinistra più estrema e radicale vince la destra". Lo afferma il segretario del Pd Matteo Renzi nel corso del comizio a favore di Fabrizio Micari a Catania. "Il voto utile" è il tipo di "voto più di sinistra per essere credibili".
Catania, sequestrati beni per 1,5 milioni alla famiglia Cappello$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
La polizia di Stato a Catania ha sequestrato beni per un valore di un milione e mezzo di euro ritenuti riconducibili a un presunto elemento di spicco del clan Cappello, responsabile, secondo l'accusa, di "numerosi e gravi episodi delittuosi". Il provvedimento, scaturito su una proposta del questore di Catania, Giuseppe Gualtieri, accolta dalla sezione misure di Prevenzione del Tribunale, è stato eseguito da personale della squadra mobile e della Divisione anticrimine.
Cancelleri conferma:
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Non ci sarà alcuna missione dell'Osce in Sicilia per il monitoraggio delle elezioni del 5 novembre. Lo spiega ai cronisti Giancarlo Cancelleri, candidato del M5s alla presidenza della Regione siciliana subito dopo l'incontro che ha avuto a Palermo, alla presenza di Luigi Di Maio, con il segretario generale dell'assemblea dell'Osce, Roberto Montella.
Caso Saguto, chiesto processo per il giudice$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
La Procura di Caltanissetta, al termine di una requisitoria di cinque ore, ha chiesto il rinvio a giudizio per l'ex presidente della sezione Misure di prevenzione del tribunale di Palermo Silvana Saguto, accusata di corruzione e abuso di ufficio. Chiesto il processo anche per altri 16 imputati tra i quali il padre, il marito e due figli del magistrato.
Micari si sposa, stop alla campagna elettorale per un giorno$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Stop alla campagna elettorale per qualche ora: il candidato a governatore in Sicilia del centro sinistra Fabrizio Micari si è sposato oggi pomeriggio a Palermo con la dirigente dell'università Giusy Lenzo. Il matrimonio è stato celebrato allo Spasimo, con il rito civile, dal sindaco Leoluca Orlando.
Arrestato a Riposto spacciatore con 47 kg di droga$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Quarantasette chili di marijuana, 120 grammi di cocaina e 40 di hashish - per un valore di oltre 50 mila euro - sono stati sequestrati dai carabinieri a Riposto (Ct) in nel garage di un 43enne che è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
Catania, nave ONG perquisita al porto su richiesta della Procura di Trapani$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
La nave Vos Hestia di Save the Children, ormeggiata al porto di Catania, è stata sottoposta a perquisizione da parte delle forze dell'ordine su richiesta della procura di Trapani, che indaga per favoreggiamento dell'immigrazione irregolare. Si tratta, precisa l'organizzazione, di un'operazione "relativa ad una ricerca di materiali per reati che, allo stato attuale, non riguardano Save the Children".
Advertisement
Advertisement