Alfano a Catania:
Web

Alfano a Catania: "Creare hotspot in mare"

Il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, ha avuto oggi, nella prefettura di Catania, un incontro bilaterale con il commissario europeo per la Migrazione, Dimitris Avramopoulos, sui temi relativi alla migrazione e all'asilo, alla riforma del Regolamento di Dublino, alla Guardia costiera e di Frontiera europea e al Migration Compact.

Il ministro Alfano è intervenuto, insieme al commissario Avramopoulos e al direttore di Frontex, Fabrice Leggeri, all'inaugurazione della nuova sede della Task force regionale europea per la gestione dei migranti (Eurtf).

"Sulla Libia occorre che i leader europei prendano in mano il dossier con la stessa tenacia e la stessa forza che ha usato l'Ue con la Turchia: è indispensabile per noi" ha detto il ministro Alfano intervenendo nel municipio di Catania all'incontro con il commissario europeo per la migrazione Avramopoulos. "Stiamo studiando una proposta da presentare all'Unione europea per l'uso delle navi per l'identificazione dei migranti, per poter prendere impronte digitali e dati anagrafici in mare durante i soccorsi. Così non avremo un posto fisso a terra creando degli hotspot sul mare" ha aggiunto Alfano nel corso dell'incontro. "Abbiamo la necessità che dall'Unione europea giungano interventi decisivi, siamo ad un bivio perché altrimenti l'Ue ha una prospettiva cupa e molto triste" ha detto ancora il ministro dell'interno. "All'inizio del 2014 in Italia c'erano dei punti deboli, tra questi il sistema di identificazione: adesso siamo al cento per cento di riconoscimenti. Anche le commissioni per il riconoscimento dello status di rifugiato politico adesso sono ad arretrati zero" ha proseguito Alfano.

"I meccanismi dei rimpatri sono chiari - ha aggiunto il ministro - chi scappa da guerre o da persecuzioni sarà accolto, mentre chi non è in regola con le leggi europee sarà rimpatriato". "La proposta del ministro dell'Interno, Angelino Alfano, di realizzare degli hotspot in mare è interessante e la stiamo studiando" ha detto il commissario europeo per la migrazione, Dimitri Avramopoulos. "Ci sono buone possibilità che sia accettata - ha aggiunto - ma dobbiamo valutare tutte le questioni anche dal punto di vista legale".

"E' un grande onore essere qui a Catania. Il sindaco Enzo Bianco è un uomo che ha avuto una grande visione del mondo, nel 2001 aveva già visto quello che sarebbe stato lo sviluppo dell'immigrazione. Questo è il problema dei Governi: non ascoltano le amministrazioni locali..." ha affermato il commissario Ue per la Migrazione nel suo intervento nel Municipio di Catania prima dell'inaugurazione della sede Eurtf. "Con il ministro dell'Interno, Angelino Alfano - ha aggiunto - ci lega un anno e mezzo di lavoro su questo argomento. Avere una dimensione europea è molto importante. Lui è un politico attivo, che conosce la situazione e si sono come esponente politico europeo di livello e io sono molto grato a lui per quello che sta facendo".

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cronaca