Alluvione di Messina, arrivano le prime condanne
Web

Alluvione di Messina, arrivano le prime condanne

Sono stati condannati a sei anni di reclusione gli ex Sindaci Giuseppe Buzzanca e Mario Briguglio, che secondo il Tribunale di Messina sconteranno la pena per omicidio colposo.

Arriva a sette anni di distanza dall’alluvione che ha distrutto Giampilieri e Scaletta Zanclea, la sentenza di primo grado che ha dichiarato assolti tutti gli altri imputati.

L’1 ottobre del 2009 ben 37 persone persero la vita per l’evento calamitoso che non fu considerato disastro colposo, piuttosto omicidio colposo del quale dovranno rispondere i Sindaci in carica all’epoca dei fatti. Il risarcimento, invece, ammonterebbe a tre milioni di euro per i familiari delle vittime a carico dei Comuni e della Presidenza del Consiglio.

Tutti gli altri imputati, funzionari, tecnici comunali, della Protezione Civile e della Regione Sicilia sono stati assolti. In tal senso, il Tribuale ha disatteso la richiesta dell’accusa che aveva avanzato le seguenti richieste: pena di 10 anni e mezzo per Salvatore Cocina, ex dirigente della protezione civile regionale, 8 anni per Buzzanca e 7 anni per Briguglio, 6 anni per Gaspare Sinatra, ex commissario straordinario del Comune di Messina dal 18 ottobre 2007 al 20 giugno; 9 anni per Alberto Pistorio, Giuseppe Rago e Francesco Grasso; 10 anni per Giovanni Arnone e Tiziana Flora Lucchesi, dirigenti della Regione; e 5 anni per Francesco Triolo, Salvatore Di Blasi, Giovanni Garufi, progettisti; Salvatore Cotone, geologo, Antonino Savoca e Giovanni Randazzo.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cronaca