Alluvione di Messina, rinviati a giudizio quindici imputati per le vittime del 2009
siciliatoday

Alluvione di Messina, rinviati a giudizio quindici imputati per le vittime del 2009

Sono stati rinviati a giudizio quindici imputati nell'ambito dell'inchiesta sull'alluvione del primo ottobre del 2009 che colpì particolarmente la frazione messinese di Giampilieri, il comune di Scaletta Zanclea e i paesi della zona ionica.

A rinviare a giudizio i quindici imputati il Gup di Messina Salvatore Mastroeni. A giudizio, tra gli altri, l'ex sindaco di Messina Giuseppe Buzzanca, il sindaco di Scaletta Zanclea Mario Briguglio, l'ex dirigente della Protezione civile regionale Salvatore Cocina. Le vittime furono 37.

Gli altri rinviati a giudizio sono Gaspare Sinatra, ex commissario straordinario del Comune di Messina, Antonino Savoca, autore di uno studio geologico; Alberto Pistorio, Giuseppe Rago e Francesco Grasso, redattori del piano stralcio di bacino per l'assetto idrogeologico relativo all'area territoriale tra il bacino del torrente Fiumedinisi e Capo Peloro; Giovanni Arnone e Tiziana Flora Lucchesi, dirigenti della Regione siciliana; i progettisti Agatino Giuseppe Manganaro, Stefano Bello, Francesco Triolo, Salvatore Di Blasi, Giovanni Garufi, Carmelo Antonino Melato; Salvatore Cotone, geologo; Giovanni Randazzo, autore della nota geologica a supporto dei lavori per il ripristino delle attività idraulica dei torrenti Racinazzi, Divieto e Saponara.

Sono 168 le persone offese, compresi il comitato regionale di Legambiente e il Wwf Italia. Il Gup in aula ha chiesto alla Procura ulteriori indagini perchè emergerebbero poi altre presunte responsabilità.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cronaca