Apparecchio spia a casa di Matterella, Procura apre inchiesta
Web

Apparecchio spia a casa di Matterella, Procura apre inchiesta

La Procura di Palermo ha aperto una indagine sul ritrovamento di un ripetitore dentro la cassetta dell’Enel che si trova accanto all’abitazione palermitana del presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

A scoprire il sofisticato congegno predisposto per ricevere un segnale (da una microspia, una telecamera o un computer) e poi trasmetterlo a distanza, come scrive ‘Repubblica’, è stato un tecnico dell’Enel, venti giorni fa, durante alcuni lavori di manutenzione attorno all’edificio che si trova fra via Libertà e via Pipitone Federico, in centro città.

Il ripetitore era allacciato abusivamente alla rete elettrica ed era perfettamente funzionante. Subito è partita una denuncia alla polizia. E nel giro di pochi minuti sono scattati controlli imponenti. L’inchiesta è coordinata dall’aggiunto Marzia Sabella, che guida il pool antiterrorismo.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cronaca