Ars, bocciato il DPEF 2016/18: prima battuta d'arresto della nuova maggioranza
Web

Ars, bocciato il DPEF 2016/18: prima battuta d'arresto della nuova maggioranza

Grave battuta d’arresto per la maggioranza del governo Crocetta all’ARS; è stato infatti bocciato il DPEF 2016 – 2018, primo importante atto dell’iter inerente la sessione di bilancio.

Solo la metà dei deputati era presente al momento della votazione: 45 su 90 i presenti, 21 i voti favorevoli, 21 i contrari, astenuti clamorosamente due appartenenti al Megafono, il movimento politico che fa capo direttamente al presidente Crocetta. Quello del DPEF non era soltanto il primo atto del bilancio, bensì anche la prima vera prova del nuovo governo nato a novembre sulla base di un nuovo accordo di maggioranza.

Prova evidentemente non superata; adesso bisogna capire cosa ne sarà del resto dell’iter del bilancio: proprio lunedì, la giunta aveva votato l’ok alla finanziaria, trasmessa poi all’ARS. Di certo, non si scongiurerà il ricorso all’esercizio provvisorio e non ci saranno i tempi tecnici per il disco verde ai documenti contabili del 2016 entro fine dell’anno.

Decisivi i voti contrari del Movimento Cinque Stelle con tutti e 14 i deputati, i quali avevano appositamente chiesto il voto palese in aula proprio notando le tante clamorose assenze in seno alla maggioranza. Il leader dell’opposizione di centro – destra, Musumeci, evidenzia la fragilità della maggioranza alla prima vera prova importante del Crocetta quater, auspicando adesso una ripartenza da zero del bilancio, al fine di poter esaminare al meglio l’importante atto proposto dal governo regionale.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Politica