Avola, uccide la moglie e poi si spara
Web

Avola, uccide la moglie e poi si spara

Ad Avola, nel siracusano, nella serata di ieri, un uomo di 58 anni, Antonio Mensa, ha ucciso la moglie di 48 anni, Antonella Russo, esplodendo un colpo di fucile alla gola sotto gli occhi del figlio di 4 anni, per poi uccidersi anch'egli sparandosi sempre alla gola.

Secondo quanto ricostruito, i coniugi stavano da qualche tempo valutando la separazione. La coppia aveva tre figli. La tragedia si è consumata alla presenza del figlio di 4 anni della coppia. Sembra che la donna, dopo aver visto il marito imbracciare l'arma, un fucile semiautomatico calibro 12 con la matricola cancellata e caricato a pallettoni, avrebbe allontanato il piccolo che si sarebbe nascosto tra alcuni cespugli.

Ed è stato proprio il bimbo a dare l'allarme dopo che si è consumata la tragedia. Alla base del gesto ci sarebbe stata la decisione della moglie di separarsi. La settimana scorsa la vittima, che si occupava delle pulizia in una clinica, era andata dai carabinieri per denunciare il marito per stalking.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cronaca