Ballottaggi amministrative, tutti gli eletti
Web

Ballottaggi amministrative, tutti gli eletti

A Caltanissetta vince il centrosinistra. Ad Acireale vittoria del Pd con Barbagallo, a Bagheria netta vittoria del M5s. Sono i risultati più significativi dei ballottaggi negli otto comuni siciliani (dove i seggi si sono chiusi oggi alle 15) caratterizzati da un’affluenza a picco. Ha votato infatti solo il 47,7% degli elettori, con un calo di circa 20 punti, rispetto al primo turno coincidente con le europee del 25 maggio (in quell’occasione aveva infatti votato fa il 68,1%). I comuni alle urne per il ballottaggio sono Caltanissetta (unico capoluogo di provincia dove si votava nell’Isola), San Cataldo (Caltanissetta), Acireale (Catania), Bagheria, Monreale e Termini Imerese nel palermitano, Pachino (Siracusa) e Mazara del Vallo (Trapani).

ECCO TUTTI I DATI COMUNE PER COMUNE

CALTANISSETTA
Con il 64,3% dei voti Giovanni Ruvolo è stato eletto sindaco a Caltanissetta, unico capoluogo di provincia siciliano ad essere interessato da questa tornata elettorale. Sostenuto da Pd, Udc e Polo Civico, Ruvolo ha raccolto oltre 14mila e 500 voti ed ha avuto la meglio al ballottaggio su Michele Giarratana, sostenuto da tre liste civiche che ha di poco superato gli ottomila voti, fermandosi al 35,56%.
SAN CATALDO
Giampiero Modaffari, 50 anni, docente di scuola superiore, è il nuovo sindaco di San Cataldo, piccolo paese del nisseno. Il candidato e’ stato eletto con il 63,81 per cento dei voti. Si era candidato con le liste “Riprendiamoci la Città” e “Prima San Cataldo”. Sconfitto l’avversario Giuseppe Scarantino, appoggiato dalle liste “Il sacco in movimento”, “Scarantino sindaco” e “Liberi e Forti”, che si è fermato a 3.788 voti.
BAGHERIA
Con 14.574 voti ed una percentuale del 69,77% Patrizio Cinque, del M5S, è il nuovo sindaco di Bagheria. Il suo avversario, Daniele Vella che era appoggiato da due liste PD e Sarà migliore ha ricevuto 6314 voti
Patrizio Cinque, 29 anni a giugno, laureato in Comunicazione Istituzionale e Politica, e’ attivista del M5S sin dalla nascita del movimento essendo fondatore del Grillo di Bagheria, è collaboratore parlamentare all’ARS.
MONREALE
Pietro Capizzi appoggiato dal Pd è il nuovo sindaco di Monreale (Pa). Ha ottenuto 55,88% delle preferenze mentre l’altro candidato al ballottaggio, appoggiato da Udc e Forza Italia Alberto Arcidiacono ha preso il 44,12%. Antonello Cracolici ha commmentato così: “Il successo di Piero Capizzi, nuovo sindaco di Monreale, è il risultato di un percorso collettivo, fatto di aggregazione e lavoro sul territorio, passato attraverso le primarie. Oggi, per la prima volta, Monreale ha un sindaco scelto dal Pd: un risultato del qual essere orgogliosi”.
TERMINI IMERESE
Riconfermato per il secondo mandato il sindaco di Termini Imerese, Salvatore Burrafato, con 7.688 voti pari al 53,76% dei consensi, sostenuto da Partito Democratico, Ti Termini Imerese – Burrafato Sindaco, Il Megafono – Lista Crocetta, Sicilia si Futura Termini, Nuovo Centro Destra – Ncd – Alfano, Articolo 4, Uniamoci X Termini Imerese Lista Civica. Sconfitto lo sfidante Agostino Moscato che si è fermato a 6.612 voti pari al 46,24% delle preferenze, appoggiato da cinque liste civiche.
ACIREALE
Roberto Barbagallo è stato eletto sindaco di Acireale con 15.573 voti (63,53 %). Lo sfidante, Michele Di Re si è fermato a 8939 voti (36,47). Roberto Barbagallo, ingegnere di 39 anni, del movimento “Cambiamo Acireale”, era sostenuto dal deputato regionale dell’Udc Nicola D’Agostino, che ha ad Acireale la sua roccaforte.
MAZARA DEL VALLO
Nicola Cristaldi è stato riconfermato sindaco di Mazara del Vallo. Nel turno di ballottaggio Cristaldi ha ottenuto 12.604 voti pari al 58,91% dei votanti. Lo sfidante al ballottaggio, Vito Torrente, ha ottenuto 8.791 voti, pari al 41,09% dei votanti. “Ringrazio i mazaresi per avere ancora una volta espresso con il loro voto l’affetto e la stima per il sottoscritto – ha detto Cristaldi con emozione pochi minuti dopo lo spoglio – comprendendo appieno la portata del nostro progetto. E’ stata una campagna elettorale difficile e per certi versi incomprensibile per i toni ed il linguaggio che abbiamo subito. Il risultato finale è assai straordinario soprattutto per il fatto che la maggioranza dei giovani elettori ha scelto un nonno di 63 anni come me perché lo hanno ritenuto più giovane ed innovativo rispetto ai vecchi metodi usati dai nostri avversari”.
PACHINO
A Pachino vince Roberto Bruno. “Con la schiacciante vittoria di Bruno si conclude la tornata delle amministrative in provincia di Siracusa. Il Nuovo Centro Destra – dichiara il responsabile provinciale del Partito, Vincenzo Vinciullo – che, in coerenza col Governo nazionale, si è presentato insieme al PD alle elezioni, ha contribuito alla vittoria sia a Pachino che a Portopalo”. “Sono particolarmente soddisfatto – ha concluso Vinciullo – perché alla prima esperienza elettorale di natura amministrativa il Nuovo Centro Destra dimostra di essere presente nel territorio e di poter aspirare ad avere un futuro ricco di successi”.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Politica