Barbecue al cimitero, quattro le denunce
Web

Barbecue al cimitero, quattro le denunce

I carabinieri di Priolo Gargallo, in seguito alle indagini per ricostruire la dinamica del caso del barbecue allestito all’interno del cimitero comunale di Melilli, hanno identificato 4 persone, tutti dipendenti di una ditta incaricata della manutenzione del luogo e delle incisioni sulle lapidi. Si tratta di B.S, 53 anni, C.V., 48 anni, T.M., 27 anni, e R.E., 61 anni tutti siracusani e incensurati.

Dagli accertamenti è emerso che durante la fascia orario in cui è avvenuto il fatto non era presente nessun dipendente comunale all’interno della struttura poiché la responsabile comunale si era allontanata per la pausa pranzo mentre il custode era in malattia così come documentato dal prescritto certificato medico.

I quattro sono stati denunciati per aver commesso il reato di violazione di sepolcro ai sensi dell’art.407 del codice penale, norma che tutela il sentimento diffuso di pietà e rispetto nei confronti dei defunti.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cronaca