Berlusconi: "Dal Governo Crocetta immobilismo inaccettabile"
Web

Berlusconi: "Dal Governo Crocetta immobilismo inaccettabile"

Esistono “consapevolezze che ci fanno stare ad un’opposizione dura del governo Crocetta: il fatto che ci sia un immobilismo veramente inaccettabile da parte della giunta regionale, la finanziaria di fine anno bocciata dal commissario dello Stato, una riforma delle province che qualcuno ha definito un aborto, il non utilizzo dei fondi strutturali Ue, l’assenza di credito e di ossigeno per le imprese”. Lo dice Silvio Berlusconi in collegamento telefonico con Taormina al primo meeting di Forza Italia-Club Forza Silvio in Sicilia.

“Tutti i siciliani che vanno all’estero si chiedono perché tutto ciò che di bello vedono all’estero non possa realizzarsi in una terra magnifica come la Sicilia. Nel futuro della vostra Isola ci sono molte cose belle che si possono fare. Ci sono poi delle consapevolezze che ci fanno stare all’opposizione dura del governo Crocetta”, ha detto Berlusconi.
“Mi riferisco – ha spiegato l’ex premier – all’immobilismo veramente inaccettabile da parte della giunta regionale. C’è stata la finanziaria di fine anno bocciata dal Commissario dello Stato, c’è una riforma delle Province che qualcuno ha definito un aborto. C’è poi – ha sostenuto il leader di Fi – il non utilizzo dei fondi europei con tutte le grandi ricadute in termini di occupazione e infine l’assenza di credito e non sento dalla sinistra e dal governo Crocetta nessuna idea sul rilancio del turismo, dell’industria, dell’agricoltura e del commercio siciliano”.

‘”Credo che tutto questo – ha osservato Berlusconi – ci dia ragione nell’essere opposizione dura a questo governo, opposizione anche di proposta, visto che siamo persone positive, che viene fuori proprio dai nostri dipartimenti regionali”. “I siciliani – ha concluso il leader di Forza Italia – devono diventare protagonisti. C’è un dovere per tutti: darsi da fare per decidere sul comune destino di voi siciliani e di noi tutti italiani”.
Ma la replica di Crocetta non si è fatta attendere: “L’attacco di Berlusconi nei miei confronti si colloca all’interno di una linea di un centrodestra che dopo avere distrutto la Sicilia e subito una clamorosa sconfitta non solo non si rassegna ma vuole impedire il riscatto dell’isola”.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Politica