Blitz dei carabinieri, 15 arresti per mafia nel catanese
Web

Blitz dei carabinieri, 15 arresti per mafia nel catanese

I Carabinieri di Randazzo, in provincia di Catania, hanno eseguito 15 ordinanze di custodia cautelare, delle quali 14 in carcere e una agli arresti domiciliari, oltre ad una misura cautelare dell'obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria, a carico di sedici persone legate al clan mafioso facente capo a Paolo Brunetto, con influenza sui territori di Castiglione di Sicilia, Giarre e Fiumefreddo. Le ordinanze sono state emesse dall'Ufficio del gip di Catania su richiesta della Procura etnea - Direzione Distrettuale Antimafia, e i reati contestati sono, a vario titolo, associazione a delinquere di stampo mafioso, associazione finalizzata al traffico illecito delle sostanze stupefacenti ed estorsione. Il gruppo armato è legato alla cosca Santapaola-Ercolano.

Le indagini hanno confermato in pieno la vitalità e l'operatività del clan, articolato nella classica struttura organizzata e verticistica il cui ruolo apicale è rivestito da Pietro Carmelo Oliveri, sul territorio di Giarre e Fiumefreddo, e da Vincenzo Lomonaco sul territorio di Castiglione di Sicilia. Il clan ha imposto una serie di estorsioni ad aziende del settore vitivinicolo, con richieste denaro e l'imposizione forzata di assunzione di personale. Inoltre è stata svelata l'esistenza di un'organizzazione dedita al traffico di sostanze stupefacenti nei territori di Giarre, Castiglione di Sicilia, al cui vertice vi erano gli stessi Lomonaco e Oliveri.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cronaca