Blutec, non c'è il lavoro ma la pasta dono per Natale sì
Web

Blutec, non c'è il lavoro ma la pasta dono per Natale sì

Per Natale gli operai ex Fiat di Termini Imerese (Pa) hanno ricevuto un pacco con 5 chili di pasta De Cecco, dono della Blutec, la new.co che dovrebbe tornare a produrre auto nell'ex fabbrica del Lingotto chiusa da 4 anni.

A Termini Imerese i metalmeccanici ex Fiat e dell'indotto sono in cassa integrazione fino a fine anno ma la proroga degli ammortizzatori sociali è subordinata alla ricapitalizzazione di Blutec e all'avvio delle attività nell'ex stabilimento siciliano della Fiat.
"Blutec - dice il segretario regionale della Fiom, Roberto Mastrosimone - invece di distribuire pacchi di pasta si occupi di procedere alla ricapitalizzazione della società e al pagamento degli assegni familiari e delle festività residue agli operai che l'aziende avrebbe già dovuto liquidare a fine novembre. Regalare un pacco di pasta è di cattivo gusto e riporta alla memoria pratiche clientelari in Sicilia e nel Sud". "La fabbrica va riaperta - prosegue il sindacalista - Deve ripartire la produzione. Se i 1.050 addetti ex Fiat e dell'indotto non rientrano in servizio la situazione rischia di diventare esplosiva".

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cronaca