Bonanni a Palermo: "Si rischia una nuova Termini Imerese"
Web

Bonanni a Palermo: "Si rischia una nuova Termini Imerese"

La crisi dell'Eni a Gela potrebbe essere il bis della Fiat a Termini. I sindacati lo temoni e Raffaele Bonanni, segreterio generale della Cisl lo dice a Palermo: "Temiamo una nuova Termini Imerese ma il tema è fare in modo che questo non avvenga con un'iniziativa congiunta. Dobbiamo trovare delle soluzioni.E tutte sono buone affinchè rimanga in piedi l'attività produttiva. L'Eni deve convincersi che se ha bisogno di cambiare i presupposti della produzione, la Cisl è disponibilissima, ma non possiamo mettere in conto di diversificare sul piano industriale quella realtà".

Bonanni lancia un allarme: "La Sicilia è a rischio default perchè consuma e non produce". E rivolge un appello per il rilancio economico nell'Isola: "Per produrre, la Sicilia deve occupare le persone e occorrono investimenti - ha chiarito - e per ottenere investimenti occorre riorganizzare l'economia che è disorganizzata. Bisogna riorganizzare i territori, occuparsi dei fattori di sviluppo per renderli più attrattivi. La classe dirigente siciliana deve pensare solo a questo e il governo centrale deve sostenere iniziative di questo

tipo. In questo senso aiuteremo chiunque voglia farlo. E lanceremo un appello - ha concluso il leader della Cisl - a tutte le realtà che hanno buona volontà perchè si tratta di aggredire i nodi veri come la disoccupazione che spinge i nostri giovani ad andare all'estero".

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cronaca