Calcio, Palermo: Brienza e il ritorno a Siena

Calcio, Palermo: Brienza e il ritorno a Siena

Sabato pomeriggio si giocherà Siena-Palermo, sarà una partita speciale per Franco Brienza: il fantasista di Cantù è infatti l’unico superstite del trio che quest’estate si era spostato dalla Toscana alla Sicilia per far tornare grande il Palermo, reduce da un’annata deludente. Ma dopo pochi mesi, Perinetti e Sannino sono già il passato.

"Onestamente –ha spiegato Brienza in conferenza stampa- non avrei mai immaginato che la situazione in società sarebbe cambiata così velocemente. L’addio di Perinetti e Sannino e l’arrivo di Lo Monaco e Gasperini è stata una sorpresa, anche se si sa che con Zamparini le cose possono cambiare da un momento all’altro. Noi giocatori, da grandi professionisti, ne abbiamo preso atto e siamo ripartiti".

"Le cose con Gasperini sono cambiate totalmente –ha spiegato Brienza- , la squadra è riuscita ad assorbire bene il cambio di allenatore e ci sono stati miglioramenti a livello del gioco espresso. Nessuna squadra di quelle affrontate fin qui ci ha messo sotto, ma il calcio spesso viene deciso dagli episodi e dobbiamo prendere atto del fatto che la classifica dice che siamo al penultimo posto, seppur immeritatamente. L’aspetto positivo è che in 2-3 punti ci sono molte squadre, dobbiamo cercare di trovare una continuità di prestazioni e risultati".

Quello dell’"Artemio Franchi" sarà un vero e proprio scontro-salvezza tra le ultime due squadre in classifica e Brienza conosce bene le insidie della squadra toscana. "Non dobbiamo sbagliare, ma sappiamo che sarà dura perché in casa il Siena ha sempre costruito le sue salvezze, sfruttando al massimo il fattore campo. Dovremo avere il giusto impatto dal punto di vista caratteriale". Inevitabili le domande sul comportamento che Brienza terrà in caso di gol segnato contro la sua ex squadra. "Non credo che esulterò se riuscirò a segnare".

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio