Calcio, Palermo-Catania: precedenti in serie A
Siciliatoday.net
Nicola Legrottaglie esulta dopo aver portato in vantaggio gli etnei al "Barbera"

Calcio, Palermo-Catania: precedenti in serie A

Indimenticabile 1 marzo 2009…
Il Derby di Sicilia che si disputerà sabato 24 novembre allo stadio “Renzo Barbera” sarà il numero nove giocato in casa dei rosanero. Il bilancio in serie A, degli otto precedenti, registra una lieve supremazia dei padroni di casa, vittoriosi in tre circostanze. Quattro pareggi ed una vittoria per il Catania completano lo score. Undici le reti segnate dai rosanero, sette quelle siglate dai rossazzurri.

La prima delle tre vittorie del Palermo risale al 20 settembre 2006. Rocambolesco e pirotecnico 5-3 per i rosanero di Francesco Guidolin sui rossazzurri di Pasquale Marino ‘freschi’ di promozione in serie A. Etnei in vantaggio con Giorgio Corona, immediato pareggio palermitano con Giovanni Tedesco. Nella ripresa due clamorosi svarioni dei portieri Pantanelli ed Agliardi favoriscono le reti di Fabio Simplicio da una parte e Beppe Mascara dall’altra. A spezzare l’equilibrio ci pensa un rigore di Eugenio Corini che porta in vantaggio i rosa. Vantaggio incrementato dalle reti di Amauri e Barzagli. Nel finale un calcio di punizione di Gionatha Spinesi fissa il risultato sul 5-3. Partita costellata da gravi incidenti tra le due tifoserie. Il bis, la stagione seguente: il 15 aprile 2008, nella prima delle tre sfide al “Barbera” senza tifosi rossazzurri, una punizione di Fabrizio Miccoli spezza l’equilibrio e regala la vittoria ai rosanero di Colantuono sui rossazzurri di Zenga. La terza vittoria del Palermo risale al 14 novembre 2010. Gara ‘storica’ con i tifosi rossazzurri nuovamente ‘ammessi’ al “Barbera” dopo i fattacci della stagione 2006/07. In campo una tripletta di Javier Pastore castiga oltremodo un Catania troppo sprecone nel primo tempo (almeno tre occasioni nitide buttate al vento) in rete con l’ex Terlizzi per il momentaneo 1-1. Una sconfitta bruciante. Molto.

Il primo dei quattro pareggi è datato 21 gennaio 1962: 0-0. Stesso risultato nella stagione seguente. Per assistere ad una “X” con reti violare, invece, bisogna giungere al 22 novembre 2009: vantaggio rosanero con un’inzuccata di Giulio Migliaccio, pareggio rossazzurro con un Jorge Martinez. Nel finale annullata una rete allo stesso ‘Malaka’ per fuorigioco. L’1-1 finale sancisce l’esonero dell’allenatore rosanero Walter Zenga (fresco ex rossazzurro) e la fine dei suoi sogni tricolori… Infine, il quarto pareggio, nonché ultimo precedente in terra palermitana, risale allo scorso 28 aprile: rossazzurri in vantaggio con Legrottaglie, pareggio rosanero con Miccoli.

L’unica vittoria catanese, infine, risale al primo marzo 2009. Secco 0-4 per il Catania di Walter Zenga sul Palermo di Davide Ballardini. Rossazzurri in vantaggio con un colpo di testa (a volo d’angelo) di Pablo Ledesma. Sullo 0-1 espulso il rosanero Bresciano per un fallaccio su Morimoto. Pur acciaccato lo stesso giapponese raddoppia per gli etnei in contropiede. Nel finale della prima frazione di gioco la perla delle perle: un fantastico pallonetto di prima intenzione da oltre 46 metri di Beppe Mascara fredda il portiere rosanero Amelia e scatena l’applauso spontaneo del pubblico palermitano. Emozionate l’esultanza del ‘folletto calatino’ verso il settore ospiti vuoto ma idealmente popolato dai tifosi rossazzurri. Nella ripresa Michele Paolucci fissa il risultato sul definitivo 4-0. Punteggio difeso dagli interventi prodigiosi del portiere rossazzurro Albano Bizzarri, bravissimo nel murare tutti gli attacchi rosanero. Giornata epica conclusa con l’esaltante bagno di folla rossazzurro al Gelso Bianco. Nel dettaglio:

1961/62: Palermo-Catania 0-0
1962/63: Palermo-Catania 0-0
2006/07: Palermo- Catania 5-3
2007/08: Palermo-Catania 1-0
2008/09: Palermo-Catania 0-4
2009/10: Palermo-Catania 1-1
2010/11: Palermo-Catania 3-1
2011/12: Palermo-Catania 1-1

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio