Calcio, Parma-Palermo: 2-1, che beffa!

Calcio, Parma-Palermo: 2-1, che beffa!

Anche a Parma si è visto il solito Palermo dignitoso che spreca l'impossibile e si fa punire nel finale, come al solito ingenuamente: questa la sintesi del match fra i ducali e i rosanero, che si è chiuso sul 2-1 per i padroni di casa. Niente Ujkani, c'è Benussi: cambiando l'ordine dei fattori il risultato non cambia. L'errore dell'estremo difensore condanna il Palermo, questa volta a sbagliare è l'italiano e non l'albanese; il carbone, nel giorno dell'epifania, è tutto per lui. Anche se Brienza non è esente da colpe per gli errori davanti alla porta. La classifica si fa maledettamente complicata, ora Lo Monaco sarà chiamato a fare ancora di più in sede di mercato.

Gasperini deve fare a meno di Donati e Miccoli, out per problemi fisici, oltre che a Munoz per squalifica: in campo subito il nuovo acquisto Aronica, palermitano di nascita come il giovane Sanseverino che ha modo di esordire in Serie A con una discreta prestazione. Buono il primo tempo del Palermo, un errore di Brienza e due grandi parate di Mirante su Ilicic non consentono ai rosanero di chiudere in vantaggio la prima frazione di gioco. Nella ripresa è Belfodil, lasciato tutto solo, a realizzare sugli sviluppi di un corner l'1-0. Un film già visto, buona gara ma risultato negativo. Gasperini pesca così in panchina e fa esordire l'altro nuovo acquisto Anselmo, quindi lancia il baby Malele e gioca la carta della disperazione con Budan. Proprio l'ultimo entrato realizza su cross di Morganella la rete dell'1-1, ma nel finale l'ex Amauri fa il suo mestiere in area e calcia verso la porta di Benussi: il portiere combina la frittata ed è 2-1 Parma. Il match si chiude di fatto con questo episodio.

"Possiamo anche interrogarci sui perché di questa sconfitta, ma è veramente difficile commentare una partita del genere". Così mister Gasperini nel post-partita della gara. "Il risultato è frutto dagli episodi accaduti nel finale, se ci soffermiamo su quello. Se parliamo della prestazione, abbiamo fatto un ottimo primo tempo nel quale dovevamo concretizzare di più. Nella ripresa l'incontro è stato più equilibrato: eravamo anche riusciti a reagire allo svantaggio, la squadra ha avuto la chance di vincere l'incontro e invece abbiamo perso. La sensazione - ha ammesso l'allenatore del Palermo - è che a questa squadra manchi pochissimo per puntare a ben altre zone della classifica; l'obiettivo è quello di disputare un girone di ritorno con maggiore concretezza nel perseguire i risultati. Rinforzi di mercato? Sicuramente i ritocchi saranno finalizzati a migliorare il rendimento in punti, perché facciamo già buone prestazioni".

@rubinotweet

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio