Caos a Palermo, via Schelotto: è ufficiale

Caos a Palermo, via Schelotto: è ufficiale

Non un fulmine a ciel sereno, ma certamente una sorpresa. Schelotto lascia il Palermo, se ne va. Troppi i problemi burocratici per ottenere il patentino da allenatore in Europa, meglio non soffrire nell’ombra e in disparte. Meglio tornare in Argentina. "E’ con profondo rammarico che l’U.S. Città di Palermo deve prendere atto della decisione di Guillermo Barros Schelotto e del suo staff di lasciare la guida tecnica della squadra, non avendo la Uefa riconosciuto come valida la licenza da allenatore in suo possesso", fa sapere la società di Viale del Fante.

“Devo lasciare perché non ho la licenza nemmeno per dirigere gli allenamenti. Con il presidente non c’è alcun problema, non posso allenare e devo rispettare la legge. Mi manca un anno e mezzo di esperienza, Zamparini mi ha detto che devo completare l’iter per poter allenare in Europa”. Poche e amare le parole di Guillermo Barros Schelotto, ormai ex del Palermo. L’allenatore che non è mai stato tale, intercettato dalla stampa in albergo, saluta e lascia i rosanero: niente deroga dalla Uefa e tempi lunghi per il corso di Coverciano.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio