Catania- Varese 2-1, il commento dei protagonisti
Sannino, una furia in panchina...

Catania- Varese 2-1, il commento dei protagonisti

Si ritorna a vincere, si ritorna a sorridere. Catania batte Varese, seppur con sofferenza, raggiungendo il risultato di 2-1. Questa è la cronaca di una gara che conferma le caratteristiche di un gruppo oggi lucido e grintoso. Fondamentale ancora una volta le giocate di Calaiò e Rosina autori rispettivamente del primo e secondo goal della gara. Tutto perfetto o quasi se non fosse per quel cartellino giallo inflitto all’attaccante palermitano, che già diffidato, per l’ennesimo cartellino giallo si ritroverà a saltare il derby con il Trapani. Tra i protagonisti della giornata si impone anche Martinho più volte al centro di soluzioni interessanti. Il Catania rialza la china risorgendo con il carattere che serviva e che sostanzialmente ancora manca nei suoi appuntamenti in trasferta. A tal proposito sul match e i suoi punti caratterizzanti le dichiarazioni dei protagonisti raccolte in diretta dalla redazione di Siciliatoday.net.

Giuseppe Sannino:
“Oggi abbiamo visto una squadra che ha fatto molto bene . Abbiamo saputo soffrire e lottare per il gruppo e per la gente. Purtroppo non ci voleva il cartellino giallo questo mi fa arrabbiare, credo anche che il suo goal rimarrà impresso negli occhi dei tifosi per molto tempo. Adesso è importante godersi questo momento, domani ritorneremo a lavorare in vista di Trapani. Leto? E’ stato bravo a gestire la situazione e la tensione che c’è nei suoi confronti. Io ad oggi ho bisogno di tutte le energie positive dei ragazzi, so che il futuro parlerà. Il Catania ha dimostrato di aver capito la situazione e di saperla affrontare. Avevo detto loro di trascinare il pubblico e così è stato. Siamo ancora in salita, ma è importante che qui a Catania si raccolgano punti perché questo è il nostro fortino. Dovremo essere capaci di arrivare fino a gennaio coccolando ma anche dando qualche schiaffetto a questi ragazzi. Ho vissuto al massimo questa partita al punto di entrare in campo. Vincere così ti rende orgoglioso”.

Alberto Frison:
“E’ stata una bella vittoria, abbiamo giocato come una vera squadra. Abbiamo portato dei punti importanti. Adesso dobbiamo pensare a fare punti in trasferta. Nel calcio si attraversano momenti brutti, io cerco di dare il meglio. Mi dispiace per i miei colleghi acciaccati e spero si riprendano presto. Noi puntiamo in alto, dobbiamo pensare partita per partita e portare a casa più punti possibili”.

Emanuele Calaiò
“Sono contento del goal e della vittoria ma sono molto più incavolato per l’ammonizione che mi vieterà di giocare il derby. L’importante è di certo avere fatto questi tre punti. Il mio è stato un fallo di gioco però gli arbitri in serie b sono molto severi, penso che forse questo richiamo poteva essere evitato. Oggi il campo era difficile, fortunatamente abbiamo fatto subito i goal nel primo tempo. Abbiamo gestito la gara sino alla fine, godiamoci la vittoria sperando di ingranare anche in trasferta. In questo momento fuori casa ci manca un pizzico di carattere e cattiveria. Io credo che però riuscendo a vincere qualche gara in più fuori si può ancora credere nell’obiettivo. Il campionato di serie B è strano quindi tutto è possibile”.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio