Catania, Bergessio: "Siamo tutti responsabili, serviranno impegno e voglia di vincere"

Catania, Bergessio: "Siamo tutti responsabili, serviranno impegno e voglia di vincere"

Dopo un lungo periodo di silenzio si riapre la sala stampa di Torre del Grifo per la prima conferenza dell'anno. A parlare quest'oggi Gonzalo Bergessio. L'attaccante, forza indiscussa del Catania, ha risposto alle domande dei giornalisti chiarendo alcuni aspetti.

"Siamo tutti responsabili di questo insuccesso della squadra. Il non riuscire a segnare non è attribuibile solo agli attaccanti, anche se noi abbiamo una responsabilità maggiore. Il mio campionato è stato condizionato dall'infortunio. Pulvirenti? È il presidente del Catania e abbiamo tutti un buon rapporto con lui. I dirigenti hanno un ruolo importante, fanno il mercato e sanno quando intervenire".

"Contro l'Inter mi aspetto un Catania cattivo anche se queste sono squadre difficili da affrontare. Sarà fondamentale l'impegno e la volontà di vincere".

"Dobbiamo dimostrare ai tifosi che siamo vivi e che vogliamo salvarci. Vogliamo riconquistarli. I loro fischi fanno male ma li comprendiamo. Di certo non possiamo giocare come domenica se vogliamo rimanere in serie A. Insieme possiamo cambiare le cose, in fondo un solo giocatore non fa la squadra. Il gruppo è sano ed unito quindi può ben sperare'.

"Lodi? È un giocatore importante che conosce bene il Catania, può darci tanto. Lui fa girare e giocare bene la squadra. Maran sostegno psicologico? L'aspetto psicologico è fondamentale e lui ci aiuta molto in questo, adesso dobbiamo fare un paio di risultati positivi per tentare di cambiare le cose. Credo che il Catania possa ancora salvarsi. Dobbiamo migliorarci e ne siamo consapevoli. Vogliamo uscire da questa situazione. Il nostro desiderio è ritornare a regalare gioia ai nostri tifosi. Conteranno molto la personalità dei giocatori e la voglia di raggiungere il traguardo".

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio