Catania, Izco: " Psicologicamente la vittoria ci è servita"

Catania, Izco: " Psicologicamente la vittoria ci è servita"

In seguito alla prima vittoria stagionale, ottenuta contro la formazione clivense, a Torre del Grifo spazio alle dichiarazioni del capitano rossazzurro Mariano Izco. Il centrocampista e bandiera del Catania ha commentato la performance messa in campo domenica rispondendo quest’oggi alle domande dei giornalisti.

Sapevamo che dovevamo vincere
"Penso che il gruppo abbia voluto la vittoria, questa è stata la svolta che serviva alla squadra e ai tifosi. Sapevamo che dovevamo vincere a tutti i costi perché poi sarebbe stato difficile. Abbiamo tutti dato il massimo perché desideravamo vincere e portare a casa i tre punti. Molti non erano al meglio delle proprie condizioni fisiche quindi è stato ancora più bello. Questa vittoria ci è servita anche sotto l’aspetto psicologico per continuare a fare bene. Adesso ci sarà la gara contro il Genoa che ci impegnerà particolarmente. Sappiamo che è una squadra forte che darà il massimo. Noi prepareremo la partita come sempre a prescindere da chi ci sarà dall’altra parte".

Cosa pensi della prestazione di Plasil?
“E’ un giocatore che sta facendo benissimo, si è ambientato subito al calcio italiano e lo sta dimostrando”.

Il 4-3-3 è il modulo giusto?
“Abbiamo sempre usato il 4-3-3, se abbiamo utilizzato altri moduli è stato più che altro per necessità. Siamo stati bravi a sfruttarlo al meglio contro il Chievo. Abbiamo avuto la spinta giusta dal presidente che ci ha dato tanto coraggio, dai tifosi e speriamo di ritrovarla domenica contro il Genoa. Dovremo vincere per stare più tranquilli in vista della prossimo pausa. Che effetto farà rivedere Lodi? Ci saluteremo come sempre, mi farà piacere incontrarlo nuovamente”.

Qual è il tuo pensiero su Biraghi e Tachtsidis?
“Biraghi è un giovane che ha tanto da dimostrare. Ha fatto poche partite in serie A e sta dimostrando tanto. Per quanto riguarda Tachtsidis il fatto che sbagli qualche passaggio non vuol dire che non sia bravo, secondo me è un grande giocatore e farà vedere il suo valore. I fischi fanno parte del calcio ma passeranno con le buone prestazioni”.

Come ti trovi nel ruolo da esterno?
Non è la prima volta che lo ricopro, lo avevo già ricoperto in passato e mi son sempre adattato bene. Certo le mie condizioni fisiche mi hanno un po’ penalizzato, non sono al massimo, sono un po’ stanco ma mi riprenderò”.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio