Catania, Pellegrino: "La storia del Catania è legata al grande senso di appartenenza mancato quest'anno "

Catania, Pellegrino: "La storia del Catania è legata al grande senso di appartenenza mancato quest'anno "

A Torre del Grifo, in sala stampa, mister Pellegrino ha rilasciato le sue dichiarazioni pre-gara commentando gli aspetti tecnico-tattico della squadra rossazzurra impegnata domani con la Roma di Garcia.

“Non ho pensato ne mi sono chiesto quali fossero i problemi regressi. Mi sono messo subito a lavorare e lo continuerò a fare. Abbiamo ancora tre gare da disputare, in ogni caso stiamo giocando ancora con la maglia del Catania in serie A e bisogna giocare bene. Speriamo di fare le restanti tre partite al meglio. Domani scenderà in campo chi in settimana ha dato il massimo, certo la condizione mentale dei ragazzi è disperata. Emotivamente anche io mi trovo in difficoltà, vista la situazione in cui ci troviamo è inutile rimarcare alcune cose”.

“Il presidente ha subito parecchie critiche anche da un punto di vista personale eppure ha ammesso i suoi errori, adesso sta cercando di rimediare riorganizzando gli schemi per l’anno prossimo quindi perché non credere alla possibilità di tornare in serie anche dopo un anno? Io credo che il Catania sarà più forte di prima”.

“Noi dobbiamo fortemente desiderare il senso di appartenenza. Osservando il calcio straniero vediamo che un esempio n’è stato l’Atletico Madrid che ha mostrato un forte legame con i suoi tifosi e con la sua cultura. Quest’anno al Catania è mancato il desiderio di appartenere alla maglia, se ci fosse stato un approccio diverso con questa qualche punto in più oggi potevamo averlo. Adesso bisogna ripartire senza commettere più questo sbaglio”.

“Questo è un periodo dell’anno in cui i giornali parlano di calcio mercato proiettati già al prossimo anno, noi non possiamo pensare a fare a determinati discorsi, a questo ci pensa la società. Il presidente sta lavorando fortemente con Cosentino per ritornare nella massima serie ancora più forti”.

“Consapevoli di quello che troveremo domani, vorremmo scendere in campo facendo bene e appoggiati da chi crede ancora in questo progetto. Se penso alla storia del Catania non posso fare a meno di pensare che le difficoltà le abbiamo affrontate insieme alla società e ai nostri tifosi, i quali hanno mostrato sempre grande senso di appartenenza”.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio