Catania, Pellegrino: "Verona la partita della conferma"

Catania, Pellegrino: "Verona la partita della conferma"

In sala stampa a Torre del Grifo mister Pellegrino a rilasciato, stamane, le sue dichiarazioni pre-gara in vista di Verona- Catania. Il tecnico rossazzurro alla vigilia dell'incontro, che attraverso una vittoria riaccenderebbe le speranze rossazzurre, ha così risposto alle domande dei giornalisti.

“Abbiamo la consapevolezza di aver fatto due buone gare e tre settimane di lavoro intenso. La squadra è predisposta nei confronti di questa piccola possibilità di poterci salvare. Essere ottimisti per noi oggi è d’obbligo. Contro il Verona? Credo che dovremo avere una grande lucidità e personalità. Con la giusta determinazione il goal può arrivare da un momento all’altro. Abbiamo lavorato molto sui concetti e sull’interpretazione della gara. Ci siamo concentrati sul perfezionare i movimenti difensivi in modo da essere previdenti e bloccare giocatori forti come Iturbe e Romolo. La parte destra del campo è sicuramente la parte più forte dell’avversario ma potrebbe essere anche il lato debole. La nostra bravura starà nello sfruttare il momento di non partecipazione della fase offensiva loro. Non è stato semplice lavorare sulla condizione psicologica dei giocatori però quando le tue energie sono legate solo a delle certezze, le quali si danno dentro il campo, tutto può migliorare. Ho cercato di trasmettere le giuste motivazioni e queste certezze. Spolli e la sua condizione fisica? Sta recuperando, sicuramente è un giocatore importante, di conseguenza rinunciare a schierarlo in campo per noi sarebbe pesante però ci siamo preparati anche a questa evenienza. Adesso credo stia comunque funzionando qualcosa, ho più giocatori disponibili. Leto? Ho pensato di metterlo nelle giuste condizioni di lavorare con la squadra per questo ho fatto alcune scelte. Adesso il giocatore sa di poter contare sulla squadra quando perde palla, sa di essere molto più decisivo nelle fasi di attacco. Lodi come rinunciarci? In questo momento penso non si possa fare a meno di nessuno. Credo tanto nel contesto e nella caratteristiche di squadra perché è attraverso questo che si riesce a trovare l’equilibrio giusto. La gara di Verona è la partita delle conferme, una sorta di prova di maturità della squadra perché una vittoria potrebbe aprire degli scenari incredibili. Sono convinto che se mostriamo questa continuità di gioco e di voler determinare di più rispetto all’ avversario i risultati arrivano”.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio