Catania, architetto in coma da 4 anni: condannati medico e infermiere
Web

Catania, architetto in coma da 4 anni: condannati medico e infermiere

Il giudice monocratico di Catania, Giuseppina Montueri, ha emesso la sentenza di condanna a sei mesi di reclusione ciascuno per l'infermiere C.T.e per il medico anestesista S.B., entrambi dell'ospedale Garidaldi di Catania, imputati di lesioni gravissime nei confronti dell'architetto Giuseppe Marletta, in coma vegetativo da quattro anni a seguito di un banale intervento chirurgico.

Il giudice ha anche disposto una provvisionale di 80 mila euro per la moglie e i figli dell'uomo. Marletta, 46 anni, è in coma vegetativo dal primo giugno del 2010, quando nell'ospedale Garibaldi-Nesima si sottopose a una anestesia generale per la rimozione dei punti di sutura in metallo che gli erano stati applicati alla mascella dopo l'asportazione del frammento di una radice dentale.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cronaca