Catania, il concerto di Ligabue al "Massimino" e il veto del Calcio Catania
Web

Catania, il concerto di Ligabue al "Massimino" e il veto del Calcio Catania

L’annuncio da parte del rocker italiano Luciano Ligabue di esibirsi, nella terza data del suo tour negli stadi, allo stadio Angelo Massimino di Catania ha esaltato diversi fan che hanno appreso gioiosamente la notizia. Non è dello stesso avviso la società Calcio Catania, che ha espresso dissenso attraverso un comunicato stampa di seguito riportato:

“Apprendiamo dagli organi d’informazione che lo stadio “Angelo Massimino” di Catania ospiterà, in data 11 giugno 2014, un concerto di Luciano Ligabue: tenuto conto dello spessore artistico dell’esibizione del più apprezzato rocker italiano, la città si prepara ad accogliere il cantautore e la sua band con grande e comprensibile entusiasmo.
Il Calcio Catania è costretto ad esprimere profonda preoccupazione per i prevedibili effetti di un evento di simili proporzioni sulla struttura, in particolare sul manto erboso.
Anni di duro lavoro sul rettangolo verde da parte del nostro club, capace di andare oltre un rigido criterio di competenza sobbarcandosi costi notevoli anche per interventi di manutenzione straordinaria nel periodo estivo, hanno fatto sì che il campo di gioco del “Massimino” divenisse quel gioiello che oggi è secondo calciatori, tecnici ed addetti ai lavori di tutta Italia.
Un risultato eccellente ottenuto grazie ad una scrupolosa cura quotidiana: l’esatta antitesi di quel che accade sul terreno in occasione di un grande concerto.
Il nostro timore è quello di veder vanificati i miglioramenti di questi anni e di non poter più rispettare la normativa federale che impone a tutti i club di Serie A la garanzia di un manto erboso in perfetto stato.
Conseguentemente, esprimiamo un forte dissenso rispetto alla scelta dell’Amministrazione Comunale“.

Di altro tono i commenti dell'amministrazione comunale. "Questo concerto di Ligabue che si svolgerà nello stadio Angelo Massimino è carico di significati di grande rilievo per la città di Catania. Perché rappresenta il ritorno dei grandi eventi in un luogo come lo stadio di Cibali, dove si svolse lo storico concerto dei Rem che innescò un circuito virtuoso capace di dare incredibili benefici alla città. E come non ricordare il grandissimo contributo dato da personaggi straordinari, da Checco Virlinzi a Franco Battiato - scrive il sindaco Bianco - I concerti negli stadi sono importanti: creano un'atmosfera, accomunano, fanno crescere. Legano a una città con sentimenti forti. E Catania deve prepararsi a ricevere a braccia aperte questi pacifici invasori che giungeranno per vivere un'esperienza indimenticabile attraverso la magia della musica. Un concerto così importante può dare un'iniezione di entusiasmo a chi vive a Catania, città che si appresta a riprendere il posto che le spetta nel panorama musicale nazionale e internazionale".

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cronaca