Catania, lista d'attesa di due anni per una mammografia
Web

Catania, lista d'attesa di due anni per una mammografia

Tempi di attesa di due anni per una mammografia, ma se si è disposti a pagare l’esame per intero allora i tempi si riducono in pochi giorni. A denunciare “le interminabili liste d’attesa” all’ospedale Garibaldi Nesima di Catania così come negli altri nosocomi etnei è il Codacons, che ha presentato un esposto-denuncia alla Procura di Catania.

L’associazione dei consumato chiede l’intervento del ministro della Salute Beatrice Lorenzin affinché “si impegni ad assicurare l’assistenza sanitaria in maniera uniforme su tutto il territorio nazionale”.

“Il Servizio sanitario nazionale – si legge in una nota del Codacons – dovrebbe garantire cure gratuite agli indigenti, ma di fatto assicura le cure solo alle persone che hanno la possibilità di pagarle, creando cittadini di ‘serie A’ e cittadini di ‘serie B’, se non di ‘serie C'” .

“Fare attendere due anni per un esame è negare il diritto di cura” dice l’avvocato Carmelo Sardella, dirigente dell’ufficio legale regionale del Codacons. “Spesso i cittadini sono costretti a decidere tra il non curarsi e il pagare, anche se esenti, le prestazioni sanitarie privatamente” conclude Giovanni Petrone, presidente regionale Codacons.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cronaca