Catania, rapina in gioielleria: esplosi colpi di pistola a salve
Web

Catania, rapina in gioielleria: esplosi colpi di pistola a salve

Un gioielliere è rimasto ferito durante un tentativo di rapina nel suo negozio, la rivendita Lanzafame di via Vittorio Emanuele a Catania. È rimasto ferito non da un colpo di arma da fuoco, come detto in un primo momento, ma da una caduta accidentale il gioielliere di 47 anni, durante una rapina a Catania nella rivendita Lanzafame, in via Vittorio Emanuele, che sarebbe stata compiuta da tre malviventi, tra cui una donna, che dopo il colpo sono fuggiti a bordo di un'automobile.

Secondo quanto accertato dagli investigatori, durante la rapina sarebbero stati esplosi alcuni colpi di pistola a salve. Sul posto sono subito intervenuti gli agenti della squadra mobile della questura.
In un primo momento si era pensato che l'uomo, il figlio del titolare dell'esercizio commerciale, fosse stato ferito all'addome ma nell'ospedale Garibaldi, dove è stato trasportato, i soccorritori si sono accorti che le macchie di sangue sui vestiti erano quelle di una ferita lacero contusa alla testa che l'uomo si sarebbe procurato cadendo. Gli investigatori della squadra mobile per ricostruire l'accaduto stanno sentendo il padre dell'uomo, che si trova in stato confusionale. Sul posto polizia di Stato e Squadra mobile della Questura per le indagini.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cronaca