Catania: sanzione nel 2016/17? Niente paura!
Nino Russo
Cascamu sempri additta...

Catania: sanzione nel 2016/17? Niente paura!

Con riferimento a quanto riportato da Sky Sport, in merito ad una possibile esclusione del Catania dalla graduatoria dei ripescaggi in Serie B, si precisa che in occasione del deferimento oggetto dell'indiscrezione il Catania non è stato sanzionato per illecito sportivo, in quanto è stata riconosciuta la "continuazione", mentre la norma che risulta violata è l'art 1 bis (violazione dei principi di lealtà, correttezza e probità).

Il deferimento aveva ad oggetto le gare Bologna-Catania e Brescia-Catania della stagione 2014/15. L'illecito sportivo è stato ravvisato soltanto in merito a Bologna-Catania, ma il TFN ha riconosciuto l'applicazione dell'istituto della continuazione, in quanto il Catania era già stato condannato per le medesime condotte l'anno prima. Ed infatti la condanna subita nel deferimento in esame dalla società etnea è consistita in un'ammenda, un tipo di sanzione che non corrisponde a quelle previste in caso di violazione dell'illecito sportivo (penalizzazione, retrocessione, ecc).
Per quanto riguarda Brescia-Catania, in una parte della sentenza si legge che “La Procura Federale ha contestato ai deferiti di aver svolto delle attività contrarie all’ordinamento Federale non idonee a configurare i requisiti minimi richiesti per l’applicazione dell’art. 7 CGS, ma sufficienti per ipotizzare la violazione dell’art. 1 bis CGS”. Dunque, il TFN non ha ravvisato illecito sportivo (art. 7) ed ha condannato il Catania con un'ammenda per la violazione dell'art 1 bis. In virtù di ciò, al Catania non è precluso il ripescaggio perché il caso non rientra tra quelli previsti dal punto D3 dei criteri per i ripescaggi.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio