Catania, sbadigli contro il Chievo, spettacolo e record rimandati col Palermo
SiciliaToday.net
Lodi nel match dell'andata contro il Chievo

Catania, sbadigli contro il Chievo, spettacolo e record rimandati col Palermo

Il Catania pareggia a Verona contro il Chievo al termine di una partita che regala pochissime emozioni. Al Bentegodi vince la noia tra le due squadre, solo una occasione da gol per parte. Maran vara il 4-3-3 con Izco, Lodi e Biagianti nella linea di centrocampo. Barrientos torna in avanti a supporto di Gomez e Bergessio. Nel Chievo 4-2-3-1 per Corini che si affida a Pellissier e Thereau in attacco, panchina per Paloschi e Hauche. Nella fase iniziale di gara, la squadra di Maran fa molta densità a metà campo. I rossazzurri infatti pensano soprattutto a contenere il Chievo che spinge specialmente sulla sinistra con Dramè e Hetemaj. I clivensi evidenziano lacune in fase di palleggio e di impostazione. La difesa del Catania non fa dunque fatica a contenere il duo d’attacco dei gialloblù. Il Catania arriva sul fondo la prima volta solamente al 18' minuto con un propositivo Alvarez, oggi il migliore tra i rossazzurri. A metà del primo tempo Maran prova a spostare Barrientos a sinistra. L'argentino svaria un paio di volte da una corsia all'altra senza trovare però soluzioni per impensierire i veneti. Nel finire di primo tempo, gli etnei prendono il sopravvento a metà campo. Lodi che era stato piuttosto in ombra, incomincia a smistare numerosi palloni e i rossazzurri si affacciano più volte in avanti senza tuttavia mettere in seria difficoltà Puggioni. Il primo tempo finisce giustamente sul risultato di parità. Nella ripresa il Catania va subito vicino al gol con Bergessio, bravo nell'occasione Puggioni a difendere sul primo palo. Le due squadre concedono più spazio a favore del fraseggio ma le rispettive difese continuano a giocare con grande precisione. Corini decide allora di sostituire Thereau con Samassa per dare maggiore velocità e imprevedibilità in avanti. Il cambio non sortisce effetto. Nel Chievo entra anche l'ex Sardo, il Catania invece continua con uno sterile possesso palla. Il solo Barrientos si impegna in avanti tentando la giocata personale. A quindici minuti dalla fine, il Catania inserisce Castro al posto di Lodi e Maran invita i suoi a passare al 4-2-3-1. L'argentino salta un paio di uomini ma non riesce a cambiare l'inerzia della partita che resta molto noiosa. Il solo Alvarez nei minuti finali spinge con una certa consistenza regalando alcune giocate di pregevole fattura. Maran tenta il tutto per tutto inserendo Almiron a centrocampo a posto di Biagianti. Finisce però a reti inviolate. Il pari accontenta il Chievo che vede la salvezza più vicina. Il Catania invece scivola momentaneamente al nono posto anche se guadagna un punto in chiave Europa sull’Inter che ha perso a Cagliari. Gli etnei rimandano il raggiungimento del record di punti in Serie A di una giornata. Domenica prossima al Massimino arriva infatti il Palermo. Sarà derby e questa volta sarà spettacolo. Una partita che può scrivere la storia dei rossazzurri ma anche dei rosanero. Poche chiacchiere, meno critiche da parte di qualcuno, almeno prima del derby. Con la testa già al Palermo, uniti si vince!

CRONACA:

Primo tempo: 2' Chievo subito in avanti con un corner che non porta pericoli alla porta difesa da Andujar. 5' Altro calcio piazzato per il Chievo,si difende con ordine il Catania. 11' Partita di contenimento del Catania fino a questo momento. Chievo fermato più volte in posizione di offside. 16' Catania impreciso negli ultimi 30 metri, nessuna emozione da una parte e dall'altra. 18' Il Catania arriva sul fondo con un cross di Alvarez, Gomez fermato in fuorigioco. 19' Prima occasione da gol per il Chievo, cross di Pellissier, Thereau calcia al volo, tiro deviato in angolo. 22' Fallo di Bellusci su Pellissier, ammonito il rossazzurro. 23' Punizione di Hetemaj respinta dalla barriera, altro corner per i clivensi. 28' Contropiede interessante del Catania con Gomez, troppo lungo il passaggio dell'argentino per Lodi. 29' Barrientos tenta l'uno contro tutti in area, poi commette fallo. 32' Andreolli chiude su Bergessio dopo il pregevole cross di esterno sinistro di Barrientos. 37' Bergessio si guadagna una punizione dal limite dell'area. 38' Punizione di Lodi che si perde di poco alta sulla traversa. 43' Sombrero di Izco su Cesar, nessuno si fa trovare pronto in area sul passaggio del compagno. 45' Un minuto di recupero alla fine del primo tempo. 46' Fine primo tempo.

Secondo tempo: 46' Punizione dal limite dell'area conquistata da Bergessio. 47' Occasione da gol per il Catania, punizione di Lodi, di testa Bergessio impegna Puggioni sul primo palo. 50' Tiro di Dramè che viene parato da Andujar. 58' Conclusione di Cofie da fuori area, agevole parata per Andujar. 58' Cambio nel Chievo, esce Thereau ed entra Samassa. 64' Nel Chievo altro cambio, esce Dramè ed entra l'ex rossazzurro Gennaro Sardo. 65' Cross di Alvarez, il neo entrato Sardo mette in angolo. 68' Spinge in avanti il Catania con Barrientos. 72' Cross debole di Barrientos controllato dalla difesa gialloblu. 73' Numero di Alvarez che salta un avversario ed entra in area, pallone arretrato per Bergessio. 74' Nel Catania, esce Lodi ed entra Castro. 76' Occasione per il Chievo, Andreolli di testa impegna in tuffo Andujar che salva la porta rossazurra. 78' Sinistro smorzato di Izco parato da Puggioni. 80' Ammonito Izco per fallo su Hetemaj. 81' Ultimo cambio per il Chievo entra Guana al posto di Rigoni. 87' Nel Catania entra Almiron al posto di Biagianti. 90' Quattro minuti di recupero allo scadere. 94' Finisce la partita al Bentegodi, 0-0 tra Chievo e Catania.

TABELLINO CHIEVO-CATANIA 0-0

CHIEVO (5-3-2): Puggioni; Frey, Andreolli, Cesar, Dainelli, Dramè (dal 64' Sardo); L. Rigoni (dal 82' Guana), Cofie; Hetemaj; Pellissier, Thereau (dal 59' Samassa). A disp.: Ujkani, Squizzi, Cesar, Papp, Acerbi, Seymour, Luciano, Stoian, Paloschi, Hauche. All: Corini

CATANIA (4-2-3-1): Andujar; Alvarez, Bellusci, Spolli, Marchese; Izco, Lodi (dal 74' Castro), Biagianti (dal 87' Almiron), Barrientos, Gomez; Bergessio. A disp.: Frison, Messina, Potenza, Rolin, Legrottaglie, Augustyn, Salifu, Keko, Cani, Doukara, Capuano. All: Maran

ARBITRO: Giacomelli di Trieste
Ammoniti: Bellusci, Samassa, Izco
Espulsi: nessuno
Recupero: 1' e 4'

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio