Catania scopre il nuovo pronto soccorso
Web

Catania scopre il nuovo pronto soccorso

Il Dipartimento di emergenza del Policlinico di Catania, in corso di completamento, è stato visitato oggi dal sindaco Enzo Bianco. Il pronto soccorso, che servirà un amplissimo bacino di utenza comprendente la parte nord della città e tutta la zona pedemontana, avrà ambulatori di accoglienza dei pazienti con funzione di individuazione del codice e di stewardshep; un'ala tecnologica con shock room, con Tac dedicata, per il trattamento dei politraumatizzati; un angiografo operativo per i pazienti emorragici e un'ala per il trattamento delle "fragilità".

"Si tratta - ha spiegato direttore generale dell'azienda Paolo Cantaro - di un approccio diverso e innovativo ai pazienti più fragili con codici dedicati alle donne, gli anziani e ai pazienti cronici".

Sulla terrazza dell'edificio è stata realizzata una pista d'atterraggio per gli arrivi in elicottero dei pazienti su cui i tempi di intervento devono essere immediati, già autorizzata anche al volo notturno. "Una struttura all'avanguardia, che servirà un bacino di utenza vasto non soltanto con attrezzature di ultima generazione ma anche con un nuovo approccio verso l'utenza", ha detto Bianco.

Nel Dipartimento è già funzionante da cinque mesi la rianimazione che avrà, a regime, 14 posti letto, mentre i lavori per il pronto soccorso saranno ultimati a breve. Quasi pronte le strutture dedicate alla sale operatorie e emodinamica per il trattamento, a regime, al servizio di circa 150 posti letto per pazienti ad elevata complessità. Si tratta di un padiglione con enorme potenzialità tecnologica per gestire trapianti di cuore, pancreas, rene, midollo osseo. Ospietrà anche cardiologia, ematologia e cardiochirurgia, assieme alla clinica chirurgica e alla chirurgia vascolare.

Un'attenzione particolare è stata data anche all'accoglienza di chi non può deambulare o lo fa con fatica: sono già a disposizione delle sedie a rotelle con frenata automatica per agevolare gli spostamenti all'interno dell'area Policlinico, a queste si aggiungono le auto elettriche con cui già si spostano i medici da un corpo fabbrica all'altro.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cronaca