Catania, si attende l’ufficialità Lodi-Tachtsidis, i tifosi devono capire che..
SiciliaToday.net
Francesco Lodi, ultime ore in rossazzurro prima di passare al Genoa

Catania, si attende l’ufficialità Lodi-Tachtsidis, i tifosi devono capire che..

Milan, Inter, Juventus, Fiorentina.. alla fine Francesco Lodi ha scelto il Genoa come sua prossima squadra. Tante, forse fin troppe le voci di mercato, alcune delle quali anche fuori luogo, che hanno caratterizzato negli ultimi mesi la vita professionale del centrocampista napoletano. Si chiude così un capitolo di calciomercato che alla lunga avrebbe potuto destabilizzare giocatore e ambiente. Adesso Lodi può considerarsi un nuovo giocatore del ‘Grifone’. Il patron Preziosi lo ha voluto fortemente e l’ex numero 10 del Catania non ha esitato ad accettare. E’ stata una trattativa iniziata un paio di giorni fa e condotta sottobanco dalle due dirigenze fino alle prime rivelazioni di ‘Sky Sport’, quando la trattativa era già in fase avanzata. Ieri intorno alle 20.00 circa, sono arrivate le firme sul contratto da parte dei dirigenti, si attendono solo quelle del calciatore e il conseguente annuncio ufficiale. Non sono noti ancora i particolari dell’operazione ma è certo che al Catania andrà in cambio la metà del cartellino di Panagiotis Tachtsidis, centrocampista greco che nell’ultima stagione ha collezionato 21 presenze nella Roma. Il giocatore della Nazionale ellenica, prenderà il posto proprio di Lodi. I due calciatori infatti hanno caratteristiche praticamente identiche, possono interpretare il ruolo di trequartista ma anche quello di mediano di interdizione davanti alla difesa. Benché se ne può dire, dal punto di vista tattico non cambierà praticamente nulla. Questo dovrebbe aiutare a tranquillizzare molti tifosi rossazzurri che d’impatto non hanno digerito l’operazione conclusa dalle due società. Non è neppure giusto interrogarsi e scrivere su chi ci ha guadagnato e chi ci ha perso, è una offesa alla professionalità di coloro che hanno condotto la trattativa. Pulvirenti, Bonanno e Consentino non sono degli sprovveduti e se hanno accettato di cedere Lodi e di prendere in cambio Tachtsidis, avranno i loro buoni motivi. Proviamo a snocciolare alcune di queste ragioni escludendo a priori l’ipotesi dei malpensanti che mettono sempre e tutto sul piano economico. L’operazione non ha arricchito nessuno, capitolo chiuso. Il Catania cede il 29enne Lodi per inserire nel proprio organico un calciatore 7 anni più giovane. Tachtsidis è un Nazionale e ha fatto tutta la trafila iniziando con l’Under17 prima di arrivare alla Nazionale maggiore. E’ cresciuto e ha giocato nell’Aek Atene con cui ha partecipato pure all’Europa League. Dal 2010 è in Italia e conosce bene il nostro campionato. E’ dotato di una buona tecnica e soprattutto è molto forte fisicamente, cosa fondamentale per chi fa l’interditore. Segna poco e questo è l’unico fattore a sfavore se si prende in rapporto la media realizzativa di Lodi nelle ultime stagioni in rossazzurro. Tachtsidis tuttavia è uno che fa segnare e al Catania che verrà non mancheranno di certo i giocatori in grado di metterla dentro, anche sui calci piazzati. E’ un calciatore che ha fatto bene nella Roma e che a Catania potrebbe trovare la giusta dimensione per esprimersi al massimo livello. Tachtisdis non rappresenta altro che l’esempio di programmazione e rinnovamento della dirigenza etnea. Una dirigenza che non ha trattenuto nessuno e che non ha mai rimpianto coloro che sono andati via, da Vargas a Martinez fino al prestito momentaneo di un grande come Maxi Lopez. Fiducia quindi al lavoro della società e del tecnico e sostegno incondizionato perchè non conta né il nome né la nazionalità, la volontà prima di tutto.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio