Comiso, due morti e quattro feriti in casa di cura
Web

Comiso, due morti e quattro feriti in casa di cura

Un 46enne e una donna di 53 anni sono morti in una casa di riposo di Comiso, nel Ragusano, che ospita anche malati con problemi psichici. Nella stessa struttura altre quattro persone sono state ricoverate nell'ospedale di Vittoria. Una delle ipotesi al vaglio della polizia di Stato, che indaga, è una tossicosi alimentare. I due decessi sono avvenuti a diversa distanza di ore l'uno dall'altro. I quattro feriti non sarebbero in pericolo di vita. Erano tutti ricoverati, assieme ad altre 5 persone, al primo piano delle clinica. Sul posto per le indagini agenti del commissariato di Comiso e della squadra mobile della Questura. L'inchiesta è coordinata dal procuratore Carmelo Petralia e dal sostituto Francesco Puleio che hanno disposto il sequestro di cartelle cliniche e del cibo somministrato.

Duplice omicidio colposo e lesioni personali: sono i reati ipotizzati, contro ignoti, dalla Procura di Ragusa. L'inchiesta, al momento senza indagati, è coordinata dal procuratore Carmelo Petralia e dal sostituto Francesco Puleio, che in giornata disporranno l'autopsia sui due corpi.

Le quattro persone ricoverate al momento del ricovero presentavano "sintomi da tossicosi addominale". Lo ha affermato il primario del pronto soccorso del nosocomio, Francesco Palumbo, sottolineando che "le condizioni permettono di escludere, al momento, un pericolo di vita" per loro. Il medico, invece, non si esprime sui due decessi.

"Ritengo di potere escludere che la morte dei due nostri ospiti sia legato a un avvelenamento da cibo: facciamo la spesa settimanalmente, per non lasciare giacenze, da anni nello stesso supermercato". Lo afferma Giovanni Salerno titolare della casa di riposo di Comiso. Secondo Salerno l'uomo sarebbe deceduto per arresto cardiaco, mentre la donna soffriva di pancreatite.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cronaca