Coppa Italia Lega Pro: il Catania sfida l’Akragas nel Primo Turno
CalcioCatania.com
Il tecnico dei "Giganti" Nicola Legrottaglie.

Coppa Italia Lega Pro: il Catania sfida l’Akragas nel Primo Turno

36 squadre ammesse: 27 reduci dalla “Tim Cup” più le 9 qualificate della Fase Eliminatoria
Entra nel vivo l’edizione 2015/2016 della Coppa Italia di Lega Pro, col sorteggio degli accoppiamenti del Primo Turno effettuati stamane presso la sede della Lega a Firenze. Prima di entrare nel merito del sorteggio è opportuno fare il punto sul regolamento di questa competizione. Al Primo Turno accedono 36 squadre: le 27 squadre che in estate sono state ammesse a partecipare alla competizione superiore, la Coppa Italia-“Tim Cup”, e che hanno quindi saltato la Fase Eliminatoria della stessa Coppa Italia di Lega Pro (vale a dire Alessandria, Ancona, Arezzo, Bassano Virtus, Benevento, Casertana, Catania, Catanzaro, Cittadella, Cosenza, Cremonese, FeralpiSalò, Foggia, Juve Stabia, L'Aquila, Lecce, Lucchese, Matera, Melfi, Pavia, Pisa, Pontedera, Reggiana, Spal, Südtirol, Teramo e Tuttocuoio); e le 9 squadre che si sono qualificate nella preliminare Fase Eliminatoria, disputata nella seconda metà di Agosto. Si tratta, nello specifico, delle squadre che hanno vinto i rispettivi gironi di qualificazione (in totale, appunto, 9), vale a dire Giana Erminio, Pro Piacenza, Mantova, Pistoiese, Robur Siena, Santarcangelo, Lupa Castelli Romani, Ischia e Akragas.

Primo Turno: Catania il 28 Ottobre ad Agrigento
Per ridurre il numero delle partecipanti da 36 a 32, nel Primo Turno scenderanno in campo soltanto le 8 squadre sorteggiate: le vincenti delle rispettive quattro sfide accederanno al Secondo Turno, al quale seguiranno poi gli Ottavi e i Quarti di Finale. In tutti questi turni della competizione si svolgeranno gare di sola andata e la designazione della squadra ospitante sarà determinata dal sorteggio. Sotto questo profilo, doppiamente sfortunato il Catania, che non solo dovrà disputare il Primo Turno, ma dovrà farlo per giunta fuori casa, il 28 Ottobre, giorno in cui affronterà l’Akragas allo Stadio “Esseneto” di Agrigento. Di seguito, gli altri accoppiamenti sorteggiati per il Primo Turno: Giana Ermino-Pavia, Mantova-Spal e Lecce-Matera.

Secondo Turno: la vincente di Akragas-Catania incontra il Catanzaro l’11 Novembre
Stamane sono stati sorteggiati anche gli accoppiamenti relativi al secondo turno. Il Catania, qualora dovesse battere l’Akragas, incontrerebbe il Catanzaro al “Massimino”. Il 4 novembre scenderanno in campo le squadre che non hanno disputato il Primo Turno, coi seguenti accoppiamenti: FeralpiSalo-Cremonese, Bassano Virtus-Pro Piacenza, Cittadella-Südtirol, Tuttocuoio-Lucchese, Pistoiese-Pisa, Pontedera-Santarcangelo, Arezzo-Robur Siena, Ancona-L'Aquila, Teramo-Lupa Castelli Romani, Casertana-Ischia, Benevento-Melfi e Foggia-Juve Stabia. L’11 Novembre toccherà invece alle squadre scese in campo nel Primo Turno: Alessandria-vincente Giana Erminio-Pavia, Reggiana-vincente Mantova-Spal, Cosenza-vincente Lecce-Matera, vincente Akragas-Catania-Catanzaro.

Semifinale e Finale a “doppio turno”
Tornando al regolamento, giova ricordare che in Coppa Italia di Lega Pro la Semifinale ed anche la Finale si giocano in gare di andata e ritorno. Ad eccezione della Finale, in tutti gli altri turni gli incassi delle partite sono equamente suddivisi tra le due squadre partecipanti. Per la prima classificata è previsto un premio di € 40.000,00, per la seconda di € 20.000,00; ulteriori € 10.000,00 spettano alle semifinaliste e € 3.000,00 alle squadre che accedono ai Quarti.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio