Crocetta, "nuova manovra con tagli agli sprechi"
Web

Crocetta, "nuova manovra con tagli agli sprechi"

Un 'patto per lo sviluppo e l'occupazione': così il governatore Rosario Crocetta definisce la manovra bis su cui stanno lavorando dirigenti e funzionari dell'assessorato all'Economia per fronteggiare il blocco della spesa dovuto all'impugnativa di parte della finanziaria. "La manovra avrà i suoi tempi", dice all'Ansa Crocetta dopo gli spiragli aperti dal governo Letta che ha concesso alle Regioni, dunque anche alla Sicilia, di spalmare la copertura dei residui attivi (crediti inesigibili) in dieci anni, liberando dunque risorse dal bilancio. Intanto, il governo sta passando ai raggi x l'intero bilancio della Regione.

"Ci sono spese inutili e superflue che taglieremo recuperando fondi", annuncia il governatore. Ad essere "aggrediti" saranno anche "alcuni privilegi del tutto ingiustificabili", aggiunge Crocetta. Che da' un taglio preciso alla manovra bis. "Mi piacerebbe chiamarla 'patto per lo sviluppo e l'occupazione' - prosegue - Perché le priorità saranno queste. Sarà una legge di rimodulazione della spesa che consentirà il rimpinguamento anche dei capitoli al momento insufficienti". Per Crocetta "la situazione attuale impone dei paletti inderogabili: conservazione dei posti di lavoro, riorganizzazione del sistema regionale in termini di efficienza, rilancio delle imprese e del lavoro, solidarietà ai poveri".

"Tra le norme della finanziaria non impugnate dal commissario dello Stato - ha aggiunto ancora Crocetta - abbiamo recuperato 60 milioni di euro che saranno destinati a pagare gli stipendi del personale di enti e teatri. Non c'è alcun motivo dunque di preoccupazione".

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Politica