Crocetta caccia la Valenti: "Il rapporto così non può più esistere"
Web

Crocetta caccia la Valenti: "Il rapporto così non può più esistere"

Dura presa di posizione da parte di Rosario Crocetta nei confronti dell'assessore Patrizia Valenti, cacciandola, di fatto, dall'esecutivo siciliano: "Valenti ha dimostrato di essere etero diretta da Roma, ieri telefonava agli altri due assessori Udc per invitarli a non partecipare alla giunta riunita per la nomina dei manager della sanità. Ha dimostrato di sottostare ai diktat del partito invece di fare l'amministratore al servizio degli interessi del popolo. È chiaro che il rapporto col presidente non può più esistere. Cosi è la vita".

Crocetta aggiunge: "Io ho difeso la Valenti quando fu attaccata per una indagine a suo carico e le manifestai solidarietà: a questo punto l'Udc la metta in segreteria".

"Nella mia vita non sono mai stata etero diretta da nessuno, se non dalla mia etica e dalla mia coscienza", ha replicato l'assessore Valenti che ieri non ha partecipato alla giunta aderendo alla linea dell'Udc. "Sono onorata di appartenere all'Udc, di cui sono una dirigente nazionale - aggiunge -. Ho ritenuto politicamente corretto non partecipare alla giunta di ieri sera, così da consentire al presidente della Regione di procedere in piena autonomia, senza alcun condizionamento politico, alle nomine dei manager della sanità. La politica deve rimanere fuori dalla sanità, non deve nominare né manager, né primari compiacenti".

"Da servitrice delle istituzioni quale sono - conclude - ho sempre affrontato incarichi amministrativi e, da ultimo, quelli politici che Udc mi ha voluto affidare, con onore e disciplina. La mia lealtà alle istituzioni e al partito sono note e non hanno bisogno di ulteriori commenti".

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Politica