Crocetta e i rifiuti:
Web

Crocetta e i rifiuti: "Pronti a commissariare Palermo e Catania"

“Se i dati di un abbassamento della differenziata a Palermo e Catania, che al momento sono indiscrezioni che ho, venissero dimostrati e confermati, non avremo scelta che commissariare Palermo e Catania sulla raccolta differenziata. Perché in queste due città invece di aumentare la raccolta differenziata diminuisce”. Ad annunciarlo è il presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta, durante un conferenza stampa convocata a Palazzo d’Orleans, sul tema dei rifiuti.

“E’ un problema che dovremo affrontare – ha aggiunto -. Non sarà domani, ma sarà dopodomani. Nel giro di un mese dovremo dare una svolta. In Sicilia abbiamo esempi virtuosi che ci vengono, però, soprattutto, da piccoli comuni, come Ventimiglia di Sicilia, che viaggia a rifiuti zero, o di Partinico e Carini, dove dopo l’emergenza di questa estate la differenziata è aumentata. Ma abbiamo anche esempi come Bagheria, dove la differenziata è ferma al 3,4 per cento”.

Con il trasferimento dei rifiuti all’estero ‘‘non aumenteranno i costi a carico dei cittadini, ma saranno i gestori delle discariche a guadagnare di meno”.

Il Presidente della Regione si è occupato di Palermo per altre ragioni, segnatamente per la Ztl, oggetto di un vivace contenzioso con i commercianti palermitani.

La vicenda della Ztl a Palermo ”si potrebbe gestire con maggiore consenso. Sono certo che Orlando saprà trovare il modo per dialogare con la città. La migliore ricetta in politica è il confronto e il dialogo”. Lo ha detto il presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta, a proposito delle polemiche legate all’istituzione della Ztl a Palermo. ”Le Ztl comportano sempre delle polemiche – ha aggiunto il governatore – mi auguro si riesca a trovare un’intesa con i commercianti e gli abitanti del centro storico, le categorie forze più penalizzate.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Politica