Da PortoPalo a Palermo: doppia esecuzione di stampo mafioso
Web

Da PortoPalo a Palermo: doppia esecuzione di stampo mafioso

Un 25enne è rimasto ucciso in un agguato davanti a un ristorante a Portopalo di Capo Passero, in provincia di Siracusa. Paolo Forestieri, residente a Pachino, è stato colpito all'ingresso del locale da diversi colpi di arma da fuoco. L'uomo è stato trasportato d'urgenza in ambulanza al pronto soccorso dell'ospedale di Avola, ma è morto lungo il tragitto. Sul caso indaga la polizia.

Un’esecuzione vera e propria o un regolamento di conti al termine di una lite. Ruota intorno a queste due ipotesi la chiave del delitto compiuto questa mattina nel quartiere popolare Zen a Palermo. La vittima è Franco Mazzè, 46 anni, pregiudicato palermitano. E' stato colpito, mentre si trovava davanti a un panificio, con quattro colpi di pistola, di cui uno lo ha raggiunto alla testa.
Era stato trasportato a Villa Sofia in gravissime condizioni. Ma è deceduto pochi minuti dopo. Mazzè era stato arrestato, ma poi assolto, in un blitz antimafia dello Zen poichè ritenuto appartenenti al clan che avrebbe gestito il racket delle case e degli allacciamenti abusivi di luce e acqua nel quartiere.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cronaca