Due siciliani nel governo Gentiloni
Web

Due siciliani nel governo Gentiloni

Anna Finocchiaro Rapporti col Parlamento, Angelino Alfano agli Esteri. Ecco i ministri siciliani del nuovo governo. Il presidente del Consiglio incaricato Paolo Gentiloni ha appena letto al Quirinale la lista dei ministri dopo averla illustrata al Capo dello Stato. Sostanzialmente si tratta di una riedizione del governo Renzi con poche novità.

Al posto di Gentiloni alla Farnesina va Alfano, che lascia il Viminale a Marco Minniti del Pd. Maria Elena Boschi non è più ministro ma sottosegretario alla Presidenza del Consiglio. All'Istruzione non c'è più Stefania Giannini ma Valeria Fedeli del Pd. New entry tra i ministri senza portafoglio. Oltre alla Finocchiaro, entrano il renziano di ferro Luca Lotti allo Sport e Claudio De Vincenti, già sottosegretario a Palazzo Chigi con Renzi, che va alla Coesione territoriale. Per il resto tutti confermati i ministri uscenti: Orlando (Giustizia), Pinotti (Difesa), Padoan (Economia), Calenda (Sviluppo economico), Martina (Agricoltura), Galletti (Ambiente), Delrio (Infrastrutture), Poletti (Lavoro), Franceschini (Beni culturali), Lorenzin (Salute), Madia (senza portafoglio, semplificazione e pubblica amministrazione), Costa (senza portafoglio, affari regionali). Non ci sono ministri del gruppo che fa riferimento a Denis Verdini, che ha già minacciato di non votare la fiducia al governo, che dovrebbe giurare già questa sera.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Politica