ESCLUSIVA- Catania-Fiorentina, il doppio ex Cicconi: “Viola affamati ma il Catania dentro casa è micidiale”
Flickr
Massimo Cicconi, ex attaccante del Catania

ESCLUSIVA- Catania-Fiorentina, il doppio ex Cicconi: “Viola affamati ma il Catania dentro casa è micidiale”

Massimo Cicconi, ex attaccante del Catania dal 2000 al 2003, ex anche della Fiorentina nella stagione 2003/04, in esclusiva ai microfoni di SiciliaToday.net, in qualità di doppio ex, ha detto la sua sulla partita che si giocherà domenica al Massimino tra i rossazzurri di Maran e i viola di Montella. “Conservo ottimi ricordi sia di Catania che di Firenze – ha affermato Cicconi – Sono due città e due squadre che mi hanno dato tanto in carriera. Oggi i tempi sono ben diversi e parliamo di due società che sono ben organizzate e consolidate in Serie A. Il Catania sta facendo molto bene. Pulvirenti ha fatto un ottimo lavoro. Quando io ero a Catania, lui era presidente dell’Acireale ed era già conosciuto come un bravo dirigente. Ad essere sincero il Catania mi sembra più l’Argentina. A mio avviso ha troppi stranieri in squadra ma non è un discorso mirato esclusivamente al Catania ma in generale a tutte le squadre italiane. I rossazzurri possono ambire ad una salvezza più che tranquilla e forse possono puntare anche a qualcosa di più importante. La Fiorentina? E’ sotto gli occhi di tutti che sta facendo benissimo. Montella sta regalando ai propri tifosi un gioco gradevole. I viola hanno tutti i mezzi per chiudere il campionato nei primissimi posti della classifica. Domenica mi aspetto una partita spettacolare. Si affrontano due squadre che giocano in maniera quasi speculare. Il Catania fa della velocità la propria forza. Anche a Genova sono stati letali con ripartenze fulminee. La squadra di Montella forse ha un gioco più collaudato nel giro-palla. Non sarà una partita semplice per l’undici di Maran. I viola hanno in organico giocatori importanti che possono risolvere in ogni istante la partita. Vedo in questo momento la Fiorentina più affamata di vittoria dopo gli ultimi blackout. Il Catania quindi dovrà stare ben attento e non affrontare la gara con leggerezza dopo le due vittorie consecutive con Roma e Genoa. C’è da dire che il Massimino è un bunker dove non si passa facilmente. I rossazzurri in questi anni di Serie A hanno raggiunto i propri obiettivi attraverso le gare interne. Ho giocato nel vecchio Cibali e capisco cosa significa per gli avversari affrontare il Catania. Mi auguro per i tifosi che andranno allo stadio di assistere ad una partita divertente e ricca di gol”.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio