ESCLUSIVA- Ernesto Terra: "Catania nel mio cuore, bravo Pulvirenti e con il Pescara sarà partita divertente"
Google
Ernesto Terra, ex difensore del Catania oggi al Sora

ESCLUSIVA- Ernesto Terra: "Catania nel mio cuore, bravo Pulvirenti e con il Pescara sarà partita divertente"

Ernesto Terra, ex difensore del Catania nella stagione 2003/04 ed ex giocatore del Pescara nella stagione successiva, ha parlato in esclusiva ai microfoni di SiciliaToday.net sul match che si giocherà domani sera al Massimino tra gli etnei e gli abruzzesi. Terra che oggi milita nel Sora, con la maglia del Catania ha collezionato 34 presenze e realizzato 3 gol nel campionato di Serie B con in panchina Stefano Colantuono.

Catania è stata la prima piazza importante della mia carriera calcistica e ha rappresentato un trampolino di lancio – ha affermato Terra – Sono felicissimo di aver indossato quella maglia e posso dire di essermi trovato benissimo. Il Pescara è la mia squadra del cuore. Sono della zona e da ragazzino andavo a vedere le partite allo stadio. Ho realizzato un sogno perché da tifoso mi sono ritrovato un giorno a doverci giocare. In entrambe le piazze ho vissuto emozioni importanti. Dico sempre che chi non è stato in Sicilia deve andarci. Catania mi ha regalato grandi emozioni e me le porterò nel cuore per tutta la vita. Spero un giorno di tornarci da turista perché è una città fantastica. Oggi gioco nel Sora e sono contento perché ci siamo salvati disputando un buon campionato. Non è facile la realtà dei dilettanti e poi Sora merita ben più importanti palcoscenici. Bisognerebbe rinforzare gli assetti societari per permettere a questa dirigenza di andare avanti in un periodo di crisi economica generale. Un giudizio su questo Catania? Sono contento perché è una società che è cresciuta tantissimo negli anni. Quella etnea è una piazza importante e gode di una tifoseria eccezionale. Catania meritava la Serie A e adesso sono felice che sia diventata una realtà consolidata e non più una sorpresa. Bisogna fare i complimenti al presidente Pulvirenti che ha fatto un lavoro eccezionale. La stagione del Pescara? Mancava la Serie A da tanti anni e ci si aspettava qualcosa di più. Non è semplice salvarsi visto che nella lotta per non retrocedere ti devi misurare con squadre importanti e ben attrezzate come Palermo, Genoa o Torino. Per salvarsi bisogna allestire un rosa all’altezza e avere una buona organizzazione. Gli abruzzesi hanno pagato tantissimo l’addio dalla panchina di Zeman e anche di calciatori che in Serie B avevano fatto la differenza. Speriamo in una pronta risalita perché la città e i tifosi del Pescara lo meritano. La partita di domani? Sulla carta il Catania è nettamente superiore. I rossazzurri però non hanno nulla da perdere così come il Pescara e potrebbe quindi scapparci un risultato a sorpresa. Il Pescara verrà a fare la sua partita anche se gli etnei dentro casa sono molto forti. Sono certo che assisteremo ad una partita aperta e divertente”.

Si ringrazia per l’intervista ad Ernesto Terra, la società Sora Calcio e l’addetto stampa Piergiorgio Antonucci.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio