Epico Nibali: vince la tappa e riapre il Giro d’Italia

Epico Nibali: vince la tappa e riapre il Giro d’Italia

Chaves nuova maglia rosa
Impresa leggendaria di Vincenzo Nibali al Giro d’Italia 2016. Nella diciannovesima tappa della corsa rosa, da Pinerolo a Risoul, il corridore siciliano dell’Astana in un colpo solo ha conquistato la vittoria riaprendo un Giro che sembrava già chiuso. Una vittoria meritata, cercata, voluta dopo giornate amare, piene di delusioni e critiche pesanti. Le lacrime dopo aver tagliato il traguardo, la dedica al piccolo Rosario Costa (giovane ciclista scomparso prematuramente) fotografano al meglio la sagoma di un uomo di sport dall'elevato spessore umano.

La svolta nella discesa dopo la salita del Colle dell’Agnello (la vetta più alta del Giro con ben 2.744 metri d’altitudine) a cinquanta km dal traguardo: Kruijswijk , la maglia rosa, sbanda sulla neve presente sul bordo della strade, cade e perde ben cinque minuti. Per il corridore olandese nessuna conseguenza fisica. Sul traguardo di Riosul arrivo in solitario di Vincenzo Nibali con un margine di 51” su Nieve e 53” sul colombiano Chaves. Staccato anche Valverde, giunto a 2’ e 14” dal messinese.

Rivoluzionata la classifica generale: maglia rosa a Esteban Chaves, piazza d’onore per Nibali con un ritardo di 44” rispetto al corridore sudamericano; terzo posto per uno stoico Kruijswijk a 1’ e 05”, quarto Valverde a 1’ e 48” .

Domani tappa numero 20, la penultima del Giro, da Guillestre-Sant'Anna di Vinadio: 134 km di montagna con tre Gp di prima categoria come il Col de Vars (2108 metri d’altitudine), il Col de la Bonette (2715) e il Colle della Lombarda (2350).

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Sport