Etna, turista inglese disperso sul versante sud: riprese all’alba le ricerche

Sono riprese all’alba le ricerche del turista inglese che risulta disperso da ieri sul versante sud dell’Etna. Gli uomini del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico e i militari della guardia di finanza stanno perlustrando la zona intorno al rifugio Sapienza, a quota 2000 metri, dove l’uomo, 55 anni, escursionista esperto, potrebbe essersi smarrito a causa del maltempo che ieri ha colpito anche la Sicilia orientale.

Il turista inglese, che alloggia con la moglie in un albergo di Taormina, ieri mattina era partito molto presto per una escursione “in solitaria”. Ed è stata proprio la moglie, non vedendolo tornare a cena come previsto, a dare l’allarme. Squadre del Cnsas e finanzieri sono partite già in serata e le ricerche sono proseguite fino alle 2 ma dell’uomo non è stata trovata traccia.

Il 4 settembre scorso i tecnici del Cnsas avevano soccorso un turista tedesco che si era infortunato sull'orlo della Valle del Bove, nella zona della ''Lapide Malerba'', a quota 2400 metri. L’uomo dopo essersi ferito ad una caviglia aveva lanciato l’allarme con un telefono cellulare facendo scatare l’intervento dei tecnici della Stazione di Etna Sud e dei militari della Guardia di finanza.

Nella stessa zona l’11 giugno era stata soccorsa una coppia di tedeschi. I turisti, entrambi cinquantenni stavano compiendo un’escursione nella zona della Valle del bove, a 2.400 metri di altitudine, quando sulla via del ritorno si erano smarriti. In un passaggio più difficoltoso la donna è scivolata procurandosi contusioni e ferite lacero-contuse anche al volto. Il marito aveva avvertito con il telefono cellulare il titolare del B&B in cui alloggiavano che, a sua volta, aveva allertato il Cnsas.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cronaca