Expo, il padiglione della Sicilia sporco vuoto e malmesso
Web

Expo, il padiglione della Sicilia sporco vuoto e malmesso

Avrebbe dovuto trasmettere tutto ” lo spirito della cucina mediterranea, il valore e il significato dell’incontro, della compresenza e dell’integrazione“, il Cluster Bio-Mediterraneo di EXPO 2015 di cui la Regione Sicilia è Official Partner. Lo avevano presentato come uno dei “gioielli” di questa esposizione universale.

E invece il padiglione relativo alla Regione Sicilia si è presentato come sporco, bagnato, vuoto e malmesso: pochissimi i visitatori, tantissime le polemiche. Lo stesso commissario unico del Cluster, Dario Cartabellotta si è dovuto armare di scopa, per cercare di rendere il posto decente:

“La società che gestisce EXPO ce lo ha lasciato in queste condizioni. L’acqua è penetrata dalle coperture negli ultimi giorni dei lavori e nessuno si è preoccupato di ripulire. Nel giorno del’apertura il luogo si è presentato sudicio ai visitatori. Inoltre la segnaletica del nostro cluster è praticamente assente.”

Bloccate quindi tutte le attività previste, la presentazione del cluster dei prodotti mediterranei è stato un flop totale: “Ho già contattato i vertici dell’amministrazione EXPO. Se la situazione non viene risolta, noi ce ne andiamo.”

L’amministrazione regionale siciliana dovrebbe pagare 3 milioni di euro per la messa in opera del Cluster bio-mediterraneo, ma l’Assessore Nino Caleca all’Agricoltura precisa: “Se la situazione rimane così, non risarciremo nulla.”

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cronaca