Fast Animal Slow Kids e Ultravixen live ai Mercati Generali
Fast Animals and Slow Kids

Fast Animal Slow Kids e Ultravixen live ai Mercati Generali

"Le due migliori live band italiane finalmente insieme!”

Il progetto Fast Animals and Slow Kids nasce alla fine del 2008 da amici quattro musicisti Aimone Romizi, Alessandro Guercini, Alessio Mingoli e Jacopo Gigliotti. Nel 2009 registrano l'EP Questo è un cioccolatino (To Lose La Track), stampato da Luca Benni. Nel corso del 2010 aprono i concerti di band come Zen Circus, Il Teatro degli Orrori, Futureheads e Ministri. In estate partecipano e vincono il contest di Italia Wave Love Festival come miglior gruppo emergente italiano.

Nel 2011 pubblicano il loro primo album Cavalli, prodotto da Andrea Appino dei Zen Circus. Nell'ottobre 2012, registrano il loro secondo disco Hýbris (pronunciato "Iubris") che viene pubblicato da Woodworm (con distribuzione Audioglobe e To Lose La Track per il vinile), nel 2013 il singoloA cosa ci serve vince il Trofeo Rockit come migliore canzone italiana, nello stesso periodo il disco riceve anche il riconoscimento di migliore album italiano per il lettori di Xl-la repubblica.
L’uscita di Alaska, l’ultimo e terzo disco prodotto dall'etichetta Woodworm, pone definitivamente FASK (Fast Animals and Slow Kids) al vertice della scena musicale indipendente italiana: dopo il rilascio ufficiale nel giro di poche oreAlaska è il disco "alternative" più venduto in Italia su Itunes. Nel 2014 il tour invernale della band conta 105 concerti in tutta Italia.
A Catania arrivano carichi con il live del nuovo Tour Alaska.

ULTRAVIXEN. A distanza di quattro anni dall’album di esordio Avorio Erotic Movie (Wallace Records) , che ha fatto apprezzaregli UltraviXen dagli intrepidi frequentatori dei localiitaliani di live music e ricevere unanimi ed entusiastici riscontri dalla stampa specializzata, a fine settembre esce, sempre per Wallace, il secondo album della bandcatanese, dal titolo Il Riskio. Alcune cose sono cambiate, altre sono rimaste, ferme e rassicuranti.

Rimane l’assetto da power trio: Alessio Edy Grasso (voce, chitarra), Nunzio Jamaika (basso) e Fabulous Carmelo (batteria), ma si è aggiunto Dario Aiello Blatta (synth, chitarra) dj del duo electro Blatta & Inesha. C’è ancora il treno di chitarre del passato, sferraglianti, fradice fino al midollo di distorsioni e riverberi; ma ora al servizio di un indie rock potentissimo ed evoluto, ancorato alla scuola di Chicago e debitore di certo 90’s college alt/rock; ma con personalità propria.

C’è l’approdo alla lingua italiana, al quale Alessio Grasso è arrivato dopo avere dato forma a colpi di penna e Fender alla sua personale e autobiografica poetica. Ci sono ancora le mani sapienti di Pippo Barresi sul desk; ma a produrre il tutto c’è direttamente Alessio Grasso.
C’è elettricità nell’aria: gli UltraviXen hanno partorito un album ad altissimo impatto sonoro. Gli UltraviXen sono definitivamente l’espressione più italiana dell’avant punk che infuocherà i palchi.

Disponibili prevendite c/o Circuito Box Office Sicilia, www.ctbox.it e tel. 095 7225340

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Musica